Menu
Cerca

Bolletta rifiuti, a Pieve a Nievole nessun costo aggiuntivo per lo smaltimento

Dopo alcune notizie che si sono diffuse in maniera errata, arriva la precisazione ed il monito del sindaco Gilda Diolaiuti in merito ad eventuali aumenti della bolletta dei rifiuti.

Bolletta rifiuti, a Pieve a Nievole nessun costo aggiuntivo per lo smaltimento
Valdinievole, 19 Febbraio 2020 ore 17:20

Per evitare malintesi, che possono spingere qualcuno a disfarsi dei rifiuti in modo illegale, il sindaco di Pieve a Nievole Gilda Diolaiuti vuole sfatare la falsa notizia che il conferimento di prodotti indifferenziati per lo smaltimento determini un aumento nella bolletta dei rifiuti di ogni soggetto tenuto al pagamento.

Nessun aumento per la bolletta dei rifiuti

In altre parole, l’amministrazione comunale pone l’accento sul fatto che sia consentito, senza alcun aggravio di costo, a ogni utente, di presentare per 52 volte all’anno, una volta per settimana, agli addetti al ritiro dei rifiuti il corrispondente bidoncino grigio, senza che la bolletta dei rifiuti aumenti.

“Purtroppo, spero in buonafede, in tanti affermano questa errata convinzione, cioè che ogni volta che vengano presentati rifiuti indifferenziati questo determini un aumento del costo a carico del cittadino o dell’azienda. In realtà - precisa Gilda Diolaiuti - abbiamo volutamente garantito la possibilità di smaltire l’indifferenziato in quel modo, una volta per settimana, senza aggravare il costo di chi conferisce i rifiuti. Questo dovrebbe scoraggiare chi continua a abbandonare rifiuti pensando a chissà quali penalizzazioni, che invece non esistono. Una scelta politica la nostra, che chiaramente si aggiunge a tutte le opportunità previste per certe situazioni o categorie di persone che devono smaltire materiale come pannoloni e via dicendo. Spero quindi con questa nostra precisazione che nessuno senta più il bisogno di smaltire in modo illegale i rifiuti, pratica per la quale abbiamo comunque intensificato le verifiche e i controlli, come nella zona di via del Melo o via Mezzomiglio, oppure via Togliatti dove sono state colti sul fatto più di un trasgressore, con gravi conseguenze economiche e penali”.

Con questo sistema il comune di Pieve a Nievole intende anche premiare il senso civico dei cittadini che, tranne sporadici casi, hanno ben risposto alla nuova modalità di raccolta porta a porta, in essere da oltre un anno.

Infatti, a pochi mesi dalla partenza, la cittadina di Pieve a Nievole è in vetta con l' 85% di differenziazione rispetto ad un misero 37% iniziale, a tutte le classifiche di settore, primo comune riciclone tra quelli passati alla nuova modalità in Valdinievole.

LEGGI ANCHE: I due distributori di carburante fra Pistoia e Valdinievole chiusi per "Oil Flood"