Cronaca
cronaca

Bimbo ucciso con un colpo di fucile, oggi il rientro della salma il Italia

Aveva 10 anni, l'incidente è accaduto a Scutari mentre lo zio puliva l'arma da fuoco

Bimbo ucciso con un colpo di fucile, oggi il rientro della salma il Italia
Cronaca Pistoia, 13 Agosto 2022 ore 13:59

È successo in Albania, a Scutari, la città di origine della famiglia. Una tragedia assoluta, senza appello. Senza la possibilità di tornare indietro nel tempo e cercare di rimediare. A perdere la vita un bambino di 10 anni, Lorenzo Jakaj, inerme e incosciente di quello che, per una disgraziata circostanza, gli stava togliendo la possibilità di vivere, sognare e diventare adulto. 

Cosa è accaduto è ancora al vaglio degli investigatori che stanno accertando i dettagli di un incidente davvero devastante per questa famiglia albanese, da molti anni a Pistoia e tornata nel paese di origine per questo periodo di vacanza per riunirsi con gli altri parenti. 

Dalle ricostruzioni di cui siamo ad oggi a conoscenza, sembra che lo zio di Lorenzo stesse pudendo il proprio fucile da caccia, quando, per una disattenzione o per altri motivi ancora da chiarire, è partito un colpo che ha ucciso il bambino. L’uomo, forse nel vano tentativo di attenuare lo sparo, si è ferito gravemente a una mano. 

Un dramma assoluto che ha spezzato la vita di un bambino di 10 anni, ma anche il cuore di una intera famiglia. Gente molto conosciuta e stimata a Pistoia. Il padre di Lorenzo lavora nei vivai di Vannucci Piante, la mamma è casalinga. Il bambino frequentava la scuola primaria del Roccon Rosso dell’istituto comprensivo Raffaello. 

Il corpo di Lorenzo, proprio in queste ore, è di ritorno in Italia. Lunedì 15 agosto riceverà l’ultima benedizione alla chiesa della Vergine e poi sarà sepolto al cimitero della Vergine, il quartiere di Pistoia dove il piccolo era cresciuto e aveva fatto le prime conquiste della sua breve vita. 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter