Menu
Cerca
La rettifica

Arresto a Marliana, l’avvocato della donna chiarisce: “E’ stata rintracciata grazie alla sua collaborazione”

L'avvocato difensore della donna resasi protagonista dell'episodio di cronaca a Marliana, ha inviato una nota di rettifica alla redazione per specificare alcuni punti dell'articolo che riguardavano la sua assistita.

Arresto a Marliana, l’avvocato della donna chiarisce: “E’ stata rintracciata grazie alla sua collaborazione”
Cronaca Montagna, 24 Marzo 2021 ore 13:34

Riceviamo e pubblichiamo la nota diffusa dall’avvocato Andrea Sbragia di Pescia, difensore d’ufficio della donna resasi protagonista di un episodio di cronaca nella sera di lunedì scorso, 22 marzo, riportato da una nota ufficiale dei Carabinieri di Pistoia.

Arresto dei Carabinieri a Marliana, la richiesta di chiarimenti dell’avvocato della donna

Scrivo in merito al vostro articolo del 24.3.21 dal titolo “Il mio compagno mi picchia a sangue ed invece era evasa dai domiciliari, arrestata dai Carabinieri”. In qualità di Difensore di Ufficio in turno per atti urgenti e Difensore dell’assistita mi preme porre alla vostra attenzione alcune necessarie precisazioni.

L’affermazione che la signora sia una nota “assuntrice di stupefacenti” non risponde a verità ed ha il solo pregio di gettare un’ombra sulla situazione della stessa; L’affermazione che la signora si sia allontanata con soldi e sia stata rintracciata dalla polizia giudiziaria solo dopo svariate ricerche è altresì errata, tanto che è opportuno ricordare che gli agenti della polizia giudiziaria riuscivano a rintracciare la signora anche grazie alla collaborazione della stessa che informava gli stessi in merito al luogo ai suoi spostamenti e si poneva a disposizione in attesa degli agenti.

Infine è opportuno ricordare come il Tribunale non abbia inasprito la misura cautelare ma abbia permesso la continuazione del regime al quale la signora era già sottoposta.

Purtroppo questo Difensore vuol rappresentare come quanto esposto in articolo narri un insieme di eventi che ben poco rispondono alla verità dei fatti fornendo un punto di vista che non tiene in considerazione dello stato momentaneo di agitazione dell’assistita e la concomitante condotta collaborativa della stessa con gli agenti.

In chiusura di articolo, la redazione di PrimaPistoia.it tiene a precisare, dopo aver pubblicato la richiesta di rettifica da parte dell’avvocato, che il precedente articolo pubblicato questa mattina, mercoledì 24 marzo 2021, altri non è che una nota stampa ufficiale diffusa dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Pistoia e che a quella ci siamo rigorosamente attenuti per la sua pubblicazione.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli