Polizia di Stato

Arrestato 26enne albanese accusato di aver fatto una serie di furti fra Pistoia, Prato e Firenze

Arrestato un ragazzo albanese beccato a Valenzatico, a casa di connazionali, accusato di aver dato vita a diversi tentativi di furti negli ultimi due mesi fra la Valdinievole, Firenze ed i comuni medicei: per lui anche l'accusa di avere due auto di grossa cilindrata frutto di ricettazione.

Arrestato 26enne albanese accusato di aver fatto una serie di furti fra Pistoia, Prato e Firenze
Piana, 24 Aprile 2020 ore 19:01

Importante operazione della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Pistoia che ha fermato il 26enne albanese scovato a Valenzatico a casa di connazionali: oltre ai furti, anche due auto di grossa cilindrata frutto di ricettazione. L’arresto è stato convalidato presso il carcere di Pistoia.

Furti in abitazione e ricettazione di due auto: arrestato 26enne albanese

Nella mattinata di ieri, giovedì 23 aprile, la Polizia di Stato di Pistoia ha sottoposto a fermo di polizia giudiziaria X. X., cittadino albanese di anni 26, poiché gravemente indiziato della ricettazione di due auto di provenienza furtiva e di una serie di furti in abitazione e una rapina impropria avvenuti nelle province di Pistoia, Prato e Firenze nel mese di febbraio di quest’anno.

L’uomo è stato rintracciato in un’abitazione a Quarrata, per la precisione nella frazione di Valenzatico, dove era ospite di alcuni connazionali. Le indagini che hanno portato alla sua cattura sono state effettuate dalla Squadra Mobile di Pistoia sotto la direzione del Sostituto Procuratore Linda Gambassi e hanno avuto inizio alla fine dello scorso mese di febbraio a seguito del ritrovamento di una Mercedes rubata durante un furto in abitazione avvenuto a Larciano.

arrestato 26enne albanese a quarrata

Monitorando gli spostamenti dell’autovettura è stato possibile ricostruire una serie di furti, commessi insieme ad un complice, avvenuti a Monsummano, Montale, Lamporecchio, Vergaio, Montemurlo, Carmignano e Cerreto Guidi. I furti avvenivano in ore notturne, previa effrazione di porte o serrande. In alcuni casi, al momento dell’ingresso nell’abitazione, erano presenti anche i proprietari che dormivano.

Durante la perquisizione nell’abitazione di Valenzatico sono stati rinvenuti monili ed altri oggetti di provenienza furtiva. Alcuni di questi sono stati riconosciuti dai legittimi proprietari. Il fermato era già sfuggito ad un tentativo di cattura il 29 febbraio scorso, nella stessa zona di Valenzatico, facendo perdere le sue tracce. Su richiesta del Pubblico Ministero di turno Sostituto Procuratore Giuseppe Grieco, il fermo è stato convalidato nella mattinata odierna dal G.I.P. Luca Gaspari che ha disposto la custodia cautelare in carcere per il cittadino albanese.

LEGGI ANCHE: Maltrattamenti e offese alla moglie da parte di un 41enne di Monsummano

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità