Cronaca
NOVITA'

Area ex Breda, firmato l’atto di acquisizione

Il sindaco Alessandro Tomasi: «Così guariamo una ferita aperta da molti anni per la nostra città» Con la firma di stamani viene data soluzione anche al problema dell’area ex Giusti di Bottegone

Area ex Breda, firmato l’atto di acquisizione
Cronaca Pistoia, 11 Aprile 2022 ore 14:24

Questa mattina è stato firmato l’atto di acquisizione dell’area ex Breda da parte della società Tuscany Real Estate Development Srl. «Un’ottima notizia per Pistoia – commenta il sindaco Alessandro Tomasi -. Così guariamo una ferita aperta da molti anni per la nostra città. Nel 2019 decidemmo per il differimento dei termini di efficacia del piano particolareggiato dell’area, proposta poi deliberata in Consiglio comunale. È con questo atto che si è data la possibilità della vendita all’incanto, dando cioè alla curatela fallimentare il tempo necessario per l’asta. Una decisione che oggi si è chiaramente dimostrata quella giusta. Possiamo finalmente dire che è stato superato lo stato di paralisi che andava avanti da tempo per l’area ex Breda, una vicenda annosa che ha portato al blocco di importanti opere pubbliche di completamento del quartiere".

Il commento

"È proprio pensando a queste opere pubbliche, come gli oltre 400 parcheggi e le piazze, e dunque pensando alla collettività, che abbiamo deciso per il differimento del piano adottando quella che ci sembrava la migliore decisione possibile per tentare di evitare che quell’area restasse una ferita aperta per Pistoia. In questi ultimi cinque anni abbiamo lavorato a testa bassa sulla questione, con i nostri avvocati e i nostri tecnici. Con la firma di oggi si apre un nuovo capitolo. La nostra idea è senza dubbio quella di ridurre il cemento e aumentare il verde».

La procedura che adesso giunge a conclusione si era aperta il 7 settembre scorso con la gara di vendita dell’area ex Breda relativa al fallimento della Giusti per l’edilizia Srl. Nel bando era ricompresa anche l’area ex Giusti di Bottegone. L’aggiudicazione provvisoria era andata alla società Olimpia Real Estate Srl, con sede a Milano. In data 21 settembre però, la Tuscany Real Estate Development Srl ha depositato un’offerta di acquisto migliorativa, per l’importo di 3milioni e 850mila euro. A seguito di questa, i curatori hanno indetto una nuova gara, nello stesso giorno della presentazione dell’offerta, che ha portato poi all’aggiudicazione definitiva alla Tuscany Real Estate, poi denominata Tuscany Real Estate Development Società Benefit srl con sede in via Fermi a Pistoia. L’Amministrazione comunale ha provveduto, in anticipo rispetto ai tempi concessi per legge, alle verifiche di propria competenza sull’inesistenza delle cause ostative alla conclusione dei contratti. Con l’esito positivo di questi controlli, si è potuto procedere alla firma dell’atto di acquisizione avvenuto stamani a Firenze.

Con l’atto, viene acquisita l’area ex Breda e il Comune entra in possesso dell’area ex Giusti al Bottegone per poter così concludere le opere pubbliche attraverso le polizze già riscosse.

«Finalmente – commenta l’assessore all’urbanistica e alla mobilità Leonardo Cialdi - siamo arrivati a conclusione di un nodo urbanistico fondamentale per Pistoia. L’aspetto più importante da sottolineare è che finalmente Pistoia potrà avere le opere pubbliche attese da anni».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter