Alla biblioteca San Giorgio l’inaugurazione delle mostre del Festival del giallo

Appuntamento martedì 18 febbraio alle ore 17,00 per l'apertura di «Pinocchio ed i carabinieri» e «I Bastardi di Pizzofalcone».

Alla biblioteca San Giorgio l’inaugurazione delle mostre del Festival del giallo
Pistoia, 17 Febbraio 2020 ore 22:29

Il Festival del Giallo scalda i motori e martedì 18 febbraio, alle 17,00 negli spazi espositivi della biblioteca San Giorgio, presenta al pubblico due mostre legate all’edizione 2020, dedicata ai carabinieri nella letteratura, nella fiction e nelle arti visive. Si tratta di «Pinocchio ed i carabinieri», una collettiva di opere pittoriche e installazioni a cura della Fondazione nazionale Carlo Collodi, e de «I Bastardi di Pizzofalcone», esposizione che vede i personaggi letterari nati dalla penna dello scrittore Maurizio De Giovanni protagonisti di una collezione di tavole a fumetti firmate dalla disegnatrice Fabiana Fiengo e dallo sceneggiatore Claudio Falco per la casa editrice Bonelli. Le due mostre sono a ingresso libero.

Da martedì alle 17

Gli spazi espositivi della biblioteca San Giorgio inizieranno così a popolarsi di personaggi letterari, reinterpretati attraverso l’arte e il fumetto, che anticiperanno così il filo conduttore della decima edizione del Festival del Giallo, «Il personaggio ed il suo doppio: dalla letteratura alla fiction. I carabinieri e gli altri investigatori del terzo millennio». Il tema della trasposizione delle figure di commissari e detective dalla realtà alla letteratura, nonché dal libro al grande e piccolo schermo, sarà raccontato dal 28 febbraio al 1 marzo attraverso incontri con gli autori, letture, appuntamenti per le scuole ed eventi collaterali.

«Pinocchio ed i carabinieri»

La collettiva, curata dalla Fondazione nazionale Carlo Collodi su invito dell’associazione Giallo Pistoia Odv e della biblioteca San Giorgio, comprende opere d’arte ispirate a Pinocchio, alle sue avventure e ai carabinieri che il burattino incontra sulla sua strada. La Fondazione è proprietaria del celebre Parco di Pinocchio di Collodi, dove sono custodite opere prestigiose firmate da artisti di fama internazionale: tra queste, il gendarme presente nella Piazzetta dei Mosaici di Venturino Venturi e la statua in bronzo del Carabiniere di Pietro Consagra. La mostra comprende dunque opere provenienti dal ricco patrimonio artistico della Fondazione, come quelle di Antonio Nocera, Andrea Talevi, Maurilio Colombini e Clara Mallegni, e altre a tema, realizzate dagli artisti che nell’ultimo anno hanno esposto al Parco di Pinocchio: fanno parte di questo secondo gruppo l’incisione di Veronica Menghi, la scultura di Francesco Siani e le pitture di Sandra Ferroni, Milvio Sodi, Mario Madiai e Marcello Scarselli. L’esposizione è arricchita inoltre dalle opere di quattro artisti pistoiesi: Sigfrido Bartolini, Daniela Cappellini, Andrea Dami e Paolo Tesi.

«I Bastardi di Pizzofalcone»

I Bastardi di Pizzofalcone sono un gruppo di poliziotti contemporanei, assegnati a un commissariato napoletano malfamato e allo sbando. Nati dalla penna di Maurizio De Giovanni, che li ha resi protagonisti dell’omonima fortunata serie di romanzi, sono divenuti da qualche anno anche una serie tv, trasmessa da Rai1 e prossima alla terza stagione. Nella mostra alla biblioteca San Giorgio, i Bastardi di Pizzofalcone sono interpretati in modo geniale dalla disegnatrice Fabiana Fiengo e dallo sceneggiatore Claudio Falco, che ne reinventano i tratti caratteristici in una collezione di tavole a fumetti concessa in esclusiva al Festival del giallo dalla casa editrice Bonelli.

La decima edizione del Festival del Giallo

Per la decima edizione della rassegna, in programma dal 28 febbraio al 1 marzo a Pistoia, sono in programma oltre 30 appuntamenti, ospitati alla biblioteca San Giorgio e in altre sedi cittadine, dove saranno coinvolti più di 40 ospiti tra scrittori, attori, giornalisti ed esperti. Due le aperture eccezionali programmate dalla biblioteca in occasione del festival, per la sera di sabato 29 febbraio e per la giornata di domenica 1 marzo. Non mancheranno inoltre le iniziative collaterali alla San Giorgio, dove per la tre giorni la caffetteria resterà aperta e dove nella galleria centrale sarà presente una libreria con i libri degli autori in cartellone (e con la possibilità di firma-copie).

Il Festival del giallo è promosso dall’associazione Giallo Pistoia Odv, dal Comune di Pistoia e dalla biblioteca San Giorgio, con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Pistoia, il contributo di Fondazione Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione nazionale Carlo Collodi, Fondazione Banca Alta Toscana, Giorgio Tesi Group, Cesvot, Unicoop Firenze, Conad, Bonacchi Expert di Pistoia, Mister Wizard, Elettrotecnica Agostini, Centro Orafo pistoiese e la collaborazione dell’associazione Amici della San Giorgio, associazione Centro di solidarietà, Fidapa BPW Italy sezione di Pistoia, Centro guide turismo, Ibs, Tvl, Sulla radio di tutti – web radio, Giallo d’a(mare), ristorante pizzeria Motta.

Leggi anche: Festival del giallo, il programma della 10° edizione

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità