Cronaca
maltempo

Albero colpisce un tir, camionista salvo per miracolo

È accaduto in Viale Adua, a Montecatini gravi danni al mercato settimanale. Due morti in Toscana

Albero colpisce un tir, camionista salvo per miracolo
Cronaca Pistoia, 18 Agosto 2022 ore 17:01

Una mattina molto difficile anche in provincia di Pistoia e in Valdinievole, per i danni causati dal maltempo in seguito al nubifragio che si è abbattuto su tutto il Nord Italia e in particolare in Toscana, dove si sono registrati purtroppo due morti (a Lucca e Carrara).

PISTOIA - Nella città capoluogo il caso più grave si è verificato in viale Adua, dove un camionista ha rischiato gravi conseguenze a causa della caduta improvvisa di un albero che si è abbattuto sul suo mezzo. Per estrarlo dall'abitacolo è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco, che lo hanno messo in salvo. Si sono registrati altri danni e altre cadute di grosse piante e alberi, senza per fortuna altre conseguenze per le persone.

VALDINIEVOLE - A Montecatini Terme la violenta tromba d'aria ha devastato i banchi del mercato settimanale che era già regolarmente allestito nella zona dello stadio. Il nubifragio e il forte vento che non erano stati previsti così gravi hanno creato un fuggi fuggi generale tra la gente, mentre gli ambulanti hanno dovuto combattere e chiudere velocemente i loro banchi per evitare danni più gravi di quelli che comunque si sono registrati.

DUE I MORTI IN TOSCANA - A Lucca la vittima si chiama Daniele Giorgi, 54 anni, che, nonostante il maltempo, aveva deciso di tagliare i rami di una pianta caduta a terra e nello stesso frangente è stato travolto da un altro albero caduto a causa della tromba d'aria. L'episodio si è verificato nella zona di Sorbano del Giudice, alle porte di Lucca. In Garfagnana, quattro persone sono rimaste ferite dai detriti che hanno scoperchiato la loro auto. La vittima di Carrara è invece una donna, travolta anche lei da un albero al parco La Malfa.

STATO DI EMERGENZA REGIONALE - “Le conseguenze del maltempo di queste ore sono gravi con feriti e decessiha detto Giani -. Per questo ho attivato la procedura per dichiarare al più presto lo stato d’emergenza regionale e auspicabilmente quella nazionale. Ho appena parlato con Fabrizio Curcio, capo della Protezione Civile nazionale per unire tutte le forze nell’aiutare le popolazioni colpite”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter