Aeroporto Peretola, Puggelli: "Bene sospensione Mit"

Il presidente della provincia di Prato: "Adesso subito il tavolo per le infrastrutture della Piana".

Aeroporto Peretola, Puggelli: "Bene sospensione Mit"
16 Luglio 2019 ore 14:12

Il presidente della provincia di Prato, Franceco Puggelli, commenta così la sospensione del Ministero dei Trasporti sulla questione del nuovo aeroporto di Firenze.

Aeroporto Peretola, Puggelli: “Bene sospensione Mit”

“Accogliamo positivamente la notizia – dichiara il presidente della Provincia di Prato Francesco Puggelli – della sospensione da parte del Ministero dei trasporti dell’iter per l’ampliamento dell’aeroporto di Peretola. Questo è un segnale importante – continua Puggelli – perché significa che si è finalmente preso consapevolezza dell’impatto disastroso che tale infrastruttura avrebbe su tutta l’area della Piana, soffocandone definitivamente lo sviluppo”.

Sospeso il provvedimento per la realizzazione del nuovo aeroporto

Il Ministero dei trasporti ha infatti adottato, nelle scorse ore, il provvedimento di sospensione a seguito della sentenza del Tar della Toscana che ha annullato il decreto di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) del Ministero dell’ambiente relativo al masterplan della nuova pista aeroportuale.

Secondo il il presidente della Provincia di Prato, invece di lanciarsi in progetti faraonici di dubbia utilità per il territorio, è necessario concentrarsi sui reali bisogni di quella che è l’area più densamente popolata di tutta la regione:

Le opere per la Piana

“Adesso è il momento di passare alla progettazione di opere che portino un reale beneficio a tutta la Piana– ribadisce Puggelli – e convocare subito un tavolo di concertazione tra tutti gli enti coinvolti per discutere del potenziamento delle infrastrutture. Il finanziamento da 150 milioni di euro deve assolutamente essere utilizzato per progetti che siano davvero utili e sostenibili, e che finalmente risolvano i problemi che i cittadini sono costretti ad affrontare quotidianamente ammodernando la viabilità, realizzando una tramvia che colleghi Prato a Firenze e corredando le infrastrutture con opere di mitigazione come piste ciclopedonali”.

LEGGI ANCHE: INCIDENTE TRA DUE BICI E UN’AUTO