Attualità
accordo raggiunto

Votata la legge per il Mercato dei fiori di Pescia: dalla Regione in arrivo due milioni di euro

Due milioni di euro stanziati dalla Regione Toscana con la manovra di bilancio per il Mercato dei fiori di Pescia: il commento del consigliere di zona del Pd Marco Niccolai.

Votata la legge per il Mercato dei fiori di Pescia: dalla Regione in arrivo due milioni di euro
Attualità Valdinievole, 02 Giugno 2022 ore 09:06

Adesso è ufficiale: con l’approvazione della variazione di bilancio avvenuta in Consiglio regionale il Comune di Pescia riceverà un contributo di 2 milioni di euro destinati al finanziamento delle spese di manutenzione straordinaria dell’immobile sede del Mercato dei fiori di Pescia (Comicent).

Mercato dei fiori di Pescia, ecco i fondi che servivano

«Voglio ringraziare il presidente Eugenio Giani per l’impegno mantenuto ed il commissario prefettizio del Comune di Pescia Vittorio De Cristofaro per il lavoro svolto insieme al sottoscritto che ci ha consentito di pervenire a questo importante risultato. Con questo stanziamento la Regione arriva a 5 milioni di euro in favore del Comune di Pescia, tra l’intervento di 3 milioni di euro nel 2016 e quello approvato adesso. È stata una corsa contro il tempo per evitare il disastro economico e sociale derivante per decine di imprese e dei loro lavoratori in caso di chiusura a causa di un provvedimento da parte dell’autorità giudiziaria.

Il commissario si è mosso subito per definire gli interventi indispensabili e, sulla base delle valutazioni forniteci, ha potuto in poche settimane mettere in campo questo intervento che è stato costruito da zero assieme al commissario prefettizio: dal 2016 la Regione non aveva assunto altri impegni finanziari, anzi nell’ottobre 2021 il Comune di Pescia aveva restituito 28.000 euro dei 3 milioni erogati perché non li aveva spesi. Il lavoro del commissario prefettizio è stato decisivo per far svoltare la situazione verso un esito positivo.

Non era scontato riuscire a fare questo lavoro in poche settimane e credo che questa decisione testimoni ancora una volta l’attenzione della Regione Toscana: nel frattempo sono state prospettate le soluzioni più disparate, tra cui alcune senza alcun fondamento, ma il tempo che ci era rimasto era così poco, visto che già 7 mesi erano passati invano dall’inizio del procedimento, che non ci rimaneva che un intervento diretto e straordinario. Il sequestro e la chiusura di Comicent avrebbe avuto effetti nefasti sul mercato dei fiori dell’intera Italia centrale».

Così Marco Niccolai, consigliere regionale PD e presidente della commissione Aree Interne commenta l’approvazione in sede di variazione di bilancio del finanziamento di 2 milioni di euro da parte della Regione per le spese di manutenzione straordinaria dell’immobile sede del Mercato dei fiori di Pescia (Comicent).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter