Menu
Cerca
NOVITA'

Vita nuova per Villa Apiciana a Gavinana

Al posto della vecchia pensione sorgeranno, come succederà anche a Campo Tizzoro, appartamenti di lusso, prevalentemente monolocali, con una Spa interna. In sostanza, l’attuale complesso verrà totalmente svuotato (dentro ci sono 25 stanze della vecchia pensione) al suo interno e ci saranno ampie demolizioni per poi andare a ristrutturare tutto da capo

Vita nuova per Villa Apiciana a Gavinana
Attualità Montagna, 30 Maggio 2021 ore 12:37

Un'altra perla oramai abbandonata da tempo sulla nostra montagna sta per tornare a nuova vita. Stiamo parlando della pensione “Villa Apiciana” di Gavinana, struttura oramai chiusa da tempo ed in stato di abbandono, che potrà splendere nuovamente nel giro di un anno e mezzo al massimo.
Ad investire sull’appennino sono nuovamente gli imprenditori fiorentini guidati dal giovane pistoiese Manuel Cicco, già finito sulle colonne del “Giornale di Pistoia” negli scorsi mesi per aver instaurato, in tema di ristrutturazioni e Superbonus 110%, una importante collaborazione con la società Aequo s.r.l. di Marina di Massa, che non fa parte comunque di questa operazione, e che si sta adoperando su numerosi cantieri in tutta la provincia. Imprenditori che, non più tardi di un paio di mesi fa, hanno messo nero su bianco anche l’acquisto dell’ex cinema “Reno” di Campo Tizzoro e adesso sono pronti a rivalorizzare un angolo particolarmente conosciuto in tutta la montagna e caro agli abitanti di Gavinana che da troppo tempo passano di fronte a quell’immobile e lo trovano desolatamente chiuso.

Gli sviluppi

Una trattativa fra il vecchio proprietario e questi imprenditori che è stata più rapida del previsto visto che nel giro di un mese, quaranta giorni, è stato predisposto tutto quanto e presentata la documentazione necessaria per poter procedere a questo cambio di passo. Al posto della vecchia pensione sorgeranno, come succederà anche a Campo Tizzoro, appartamenti di lusso, prevalentemente monolocali, con una Spa interna. In sostanza, l’attuale complesso verrà totalmente svuotato (dentro ci sono 25 stanze della vecchia pensione) al suo interno e ci saranno ampie demolizioni per poi andare a ristrutturare tutto da capo: operazioni sicuramente rese vantaggiose in periodi di agevolazioni con “Superbonus 110%” ed “Ecobonus” che, però, per vedere la luce devono rispettare tempistiche abbastanza strette visto che questi strumenti sono stati riconfermati soltanto fino alla fine del 2022.

E proprio per quella data gli acquirenti confidano di aver già inaugurato la struttura, tanto che nelle prossime settimane (ipotizzando entro la fine di giugno) potrebbe già essere aperto il cantiere.
Oltre alla vecchia pensione, adiacente all’immobile si sviluppa anche un grande giardino che sfiora l’ettaro di grandezza ed anche esso farà parte della riqualificazione: coloro che hanno acquistato, infatti, si sono già incontrati col Comune di San Marcello Piteglio per poter capire l’ambito di manovra per effettuare alcune modifiche ed in quell’area una parte resterà all’interno della proprietà, con posti auto a disposizione degli appartamenti, mentre una parte diventerà parcheggio fruibile per tutta la collettività ed il paese di Gavinana.
Nei prossimi giorni andranno avanti tutti i vari adempimenti burocratici ma la sensazione è che si possa partire quanto prima coi lavori, come dovrà succedere con l’investimento “gemello” di Campo Tizzoro.