Menu
Cerca
cerimonia solenne

Al Villone Puccini le celebrazioni per la Festa della Repubblica anche a Pistoia

Alla presenza del Sottosegretario Caterina Bini, in rappresentanza del Governo, anche a Pistoia si sono tenute le celebrazioni per la Festa della Repubblica nella location del Villone Puccini.

Al Villone Puccini le celebrazioni per la Festa della Repubblica anche a Pistoia
Attualità Pistoia, 02 Giugno 2021 ore 15:07

In occasione delle celebrazioni per il 75° anniversario della Repubblica italiana, la Sottosegreteria ai Rapporti con il Parlamento, la Senatrice Caterina Bini, ha preso parte – in rappresentanza del Governo – alla cerimonia presso la cornice del parco di Villa Puccini, a Pistoia.

Il 2 giugno a Pistoia festeggiato nel parco del Villone Puccini

La cerimonia, propiziata con il solenne momento dell’alzabandiera è poi proseguita con la Sottosegretaria che, accompagnata dal Prefetto e dal Comandante del 183° Reggimento paracadutisti Nembo di Pistoia, ha deposto una corona di alloro alla lapide dedicata alle vittime civili della Seconda Guerra Mondiale. Nel corso della cerimonia la Sottosegretaria ha dichiarato:

“Da quel giugno del ‘46 in cui i cittadini e le cittadine (per la prima volta alle donne fu riconosciuto il diritto di voto) scelsero la Repubblica, iniziò un percorso di ricostruzione importante nel nostro Paese. Dovevamo partire dalle regole. E da lì nacque, nel 1947, la nostra Costituzione, con i valori della nuova Italia, quella non più di guerra e violenza, ma di convivenza civile e libertà di pensiero e di espressione, quella dei doveri ma anche e soprattutto dei diritti. Pensiamo a quanti valori sanciti nella Costituzione e base della nostra Repubblica democratica sono quotidianamente disattesi, talvolta senza accorgercene… Colpa nostra come governanti certamente! Ma nessuno di noi, di voi, deve abbassare la guardia quando vede un diritto o una libertà calpestata, perché quel diritto e quella libertà sono frutto del sangue di molti nostri concittadini. Dovevamo anche ricostruire un paese dilaniato dalla guerra e dalla crisi e anche oggi abbiamo una prova simile: la guerra e il nazifascismo sono il virus terribile che ci ha colpito. La Repubblica, la Costituzione sono il piano vaccinale e il governo che unisce le forze più disparate per provare a farcela insieme. Oggi, festeggiando i 75 anni della nostra Repubblica italiana, festeggiamo anche la forza di un Paese che non si è mai arreso nelle difficoltà e che a testa alta, con rispetto e dignità, ha sempre trovato il coraggio di farcela. Il mio augurio, la mia convinzione, anche oggi, è questa. Buona festa della Repubblica a tutte e tutti voi. Viva l’Italia democratica.”.

All’iniziativa, svolta nel pieno rispetto delle norme per il protocollo anti-Covid, hanno preso parte una ristretta delegazione delle autorità locali e i cittadini del comune pistoiese, intervenuti spontaneamente e rimasti in ascolto, distanziati, per l’intera durata della cerimonia.

4 foto Sfoglia la gallery