Attualità
NOVITA'

Via Paganini, inizia la riqualificazione dell’area verde

Il Comune al lavoro sul giardino: previsti nuovi alberi – tra i quali due donati dal Comitato di zona e due da Legambiente - area giochi, panchine, tavoli, gazebo, illuminazione e videosorveglianza.

Via Paganini, inizia la riqualificazione dell’area verde
Attualità Pistoia, 22 Marzo 2022 ore 15:39

Sono iniziati i lavori di riqualificazione dell’area verde tra via Paganini e via Spartitoio, già oggetto degli interventi comunali sugli alberi pericolosi per l’incolumità pubblica.

Dopo alcuni incontri tra l’Amministrazione e i referenti della zona, è stato condiviso un progetto portato al vaglio della giunta e, adesso, in fase di realizzazione.

Gli alberi

Il Comune riqualificherà il giardino piantando nuovi alberi nell’area centrale, tra i quali un acero (Acer pacific sunset), un gelso ornamentale (Morus platanifolia) e un olmo (Ulmus morfeo). Nella parte est del giardino saranno inoltre piantati quattro peri da fiore (Pyrus calleriana “Chanticleer”) e due betulle (Betula alba), queste ultime donate da Legambiente. Il Comitato di zona ha invece donato due tigli, che si aggiungono alle piante già previste – dalle dimensioni reperibili in commercio ed acquistate da due aziende vivaistiche pistoiesi - che andranno a sostituire i nove alberi abbattuti dopo le verifiche tecniche svolte dall’agronomo comunale: controlli che hanno evidenziato l’alto rischio per l’incolumità e la sicurezza pubblica.

L’Amministrazione ha risposto positivamente alle richieste dei cittadini di poter partecipare alla redazione del progetto e infatti sono stati organizzati alcuni incontri tra il Comune e i richiedenti per concordare i dettagli della riqualificazione. I referenti si sono anche attivati, come detto, per la donazione di alcune piante.

Da qui è nato un progetto che prevede, oltre ai nuovi alberi, la risagomatura della siepe lungo via Paganini, la realizzazione di un impianto di irrigazione per le nuove piante, la predisposizione di un impianto di illuminazione, l’installazione di una telecamera di videosorveglianza, la realizzazione di alcuni percorsi interni, nuove panchine e nuovi tavoli da pic-nic ombreggiati da due gazebo. L’area sarà inoltre dotata di capanna in legno ed altre strutture ludiche per i bambini; l’altalena già presente sarà poggiata su un’adeguata pavimentazione antitrauma oggi inesistente. Verranno poi installati i cestini e una rastrelliera per bicilette. Il Rotary Club Pistoiese contribuisce al progetto con 10mila euro e la Fondazione Giorgio Tesi Onlus ha donato alcune piante.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter