Attualità
Pistoia

Turismo, a Pistoia e Montagna crescono le presenze rispetto all'anno scorso

Incremento anche per le prenotazioni di luglio e agosto. Bene il tempo medio di pernottamento: il report di Confcommercio.

Turismo, a Pistoia e Montagna crescono le presenze rispetto all'anno scorso
Attualità Pistoia, 16 Luglio 2022 ore 15:04

Turismo, a Pistoia e Montagna crescono le presenze rispetto all'anno scorso

Nel mese di giugno 2022 crescono le presenze turistiche a Pistoia e nella Montagna pistoiese, rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Parallelamente aumentano anche le prenotazioni per luglio e agosto, mentre il tempo medio di pernottamento trasmette segnali positivi. È la fotografia che emerge dall’ultimo report stilato da Confcommercio Pistoia e Prato, su un campione di imprese associate del settore turistico (segnatamente strutture alberghiere, agriturismi, case vacanze).

Quanto ai dati puntuali: su Pistoia l’80% degli intervistati riferisce un aumento delle prenotazioni, mentre per il restante 20% la cifra resta invariata; nella Montagna l’incremento è invece registrato dal 70% delle strutture ricettive (il restante 30% rivela che il dato è stabile). Uno scarto minimo tra le due realtà dovuto anche alla circostanza – precisa Confcommercio – che la Montagna aveva già conosciuto una ripartenza più decisa rispetto alla città nel 2021 e, adesso, il trend va assestandosi. Gli aumenti riscontrati nelle prenotazioni si attestano, estraendo il dato medio dal questionario, intorno al 15-20%.

Bene anche il tempo medio di pernottamento: a Pistoia supera le 3 notti, mentre per la Montagna si attesta sulle 2 notti.

Un’impennata si apprezza anche per le prenotazioni di luglio e agosto: a Pistoia lo dichiara l’80% degli intervistati, mentre sulla Montagna lo afferma il 60%.

Leggera prevalenza dei turisti italiani

Riguardo alla provenienza dei flussi turistici, è da rilevare una leggera prevalenza degli italiani sugli stranieri. A Pistoia il 60% del campione afferma di avere accolto specialmente toscani (in larga prevalenza), emiliani, romagnoli, piemontesi e lombardi. Gli stranieri che percorrono le vie cittadine arrivano invece specialmente dall’Olanda (è il dato più importante), dalla Germania e dagli Usa. Stesse percentuali anche nella Montagna, anche se qui gli italiani giungono quasi esclusivamente dal Centro Italia, mentre tra gli stranieri si affacciano con convinzione anche turisti provenienti dalla Gran Bretagna.

I visitatori di Pistoia, sempre tenendo in considerazione il mese di giugno 2022, sono stati per il 70% degli intervistati coppie, mentre il restante 25% riferisce di famiglie o gruppi (circa il 5% segnala anche singoli). Percentuali leggermente differenti per la Montagna, che vede una prevalenza delle famiglie (per il 50% degli intervistati) seguite dalle coppie (40% del campione), mentre per il restante 10% si parla di singoli.

In generale – il timore che affiora condiviso – preoccupano i rincari per il costo dell’energia che rischiano, in mancanza di accorgimenti, di frenare la ripresa incrinando i buoni risultati conseguiti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter