Attualità
Il risultato

Top ten sfiorata per Luca Artino agli Abeti

Buona prova del pilota della scuderia Motorsport 2.0

Top ten sfiorata per Luca Artino agli Abeti
Attualità Valdinievole, 01 Giugno 2022 ore 15:59

L'alfiere di Art-Motorsport 2.0 chiude il rally più verde d'Italia in 11° piazza assoluta, tornando a far coppia con Titti Ghilardi ed al volante della Skoda Fabia Evo Rally2 di PA Racing.

 E' stato un weekend all'insegna della crescita, quello vissuto da Luca Artino sulle strade del 39° Rally degli Abeti e dell'Abetone, terzo appuntamento della Coppa Rally di Zona 6.

Il pilota di Lamporecchio, esponente di punta della Art-Motorsport 2.0, ha finalmente visto il traguardo di un rally che, in passato, lo aveva più volte tradito, firmando la 11° posizione assoluta, ad un soffio dalla top ten, nonché decimo di gruppo e di classe, in un confronto acceso e reso ancor più insidioso dal fondo a tratti umido, e quindi di difficile interpretazione, in avvio di gara.

Artino, al via su Skoda Fabia Evo Rally2 di PA Racing, ha condiviso la gara con Titti Ghilardi, ricomponendo dopo 6 anni l'equipaggio con l'esperta navigatrice lucchese, che lo ha aiutato nella gestione di gara, migliorando così i propri tempi ad ogni ripetizione delle prove.

E' stato un rally corso in difesa, quindi, seppur con segnali di crescita, ed è proprio da questi che Artino deve e vuole ripartire, per affrontare al meglio i prossimi round del campionato regionale promosso da ACI Sport.

"Bisogna sempre guardare il bicchiere mezzo - le parole di Luca Artino – L'Abeti mi ha quasi sempre lasciato brutti ricordi, ed essere arrivati al traguardo è già un ottimo passo avanti. Devo essere onesto, speravo in un risultato migliore, ma, forse anche condizionato dalle esperienze negative del passato, non sono riuscito ad esprimere il mio massimo, e gli avversari sono stati più bravi di me. Sono però contento di essermi migliorato passaggio dopo passaggio, e soprattutto di aver ritrovato Titti Ghilardi al mio fianco: il nostro ultimo “Abeti”, nel 2016, era finito contro un albero e con entrambi all'ospedale, ed averla portata alla bandiera a scacchi chiude il cerchio, mandando definitivamente in archivio quell'incidente. Titti, oltre che un'amica ed una “mamma sportiva”, è una vera professionista, e la sua presenza alle note mi ha trasmesso tranquillità: la voglio ringraziare nuovamente per la sua disponibilità. Ora testa bassa, ho ancora molto da lavorare ed i prossimi appuntamenti si avvicinano a grande velocità: voglio farmi trovare pronto."

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter