Attualità
Pescia

Guja Guidi si è dimessa: la città di Pescia andrà ad elezioni anticipate?

Da quanto apprendiamo la sindaca facente funzioni è stata costretta a dimettersi dall’incarico svolto finora “a causa di un momento personale molto complesso”.

Guja Guidi si è dimessa: la città di Pescia andrà ad elezioni anticipate?
Attualità Piana, 10 Gennaio 2022 ore 11:18

 Guja Guidi si è dimessa: la città di Pescia andrà ad elezioni anticipate?

Nelle ultime ore per motivi definiti “strettamente personali” si è dimessa Guja Guidi, sindaco facente funzione presso il Comune di Pescia, dopo la sospensione di Oreste Giurlani dalla carica di primo cittadino.

Come noto, infatti, esattamente un anno fa,  Oreste Giurlani era stato sospeso dalla carica di sindaco del Comune di Pescia per 18 mesi. Il provvedimento era stato adottato dal prefetto di Pistoia, Gerlando Iorio, come conseguenza della sentenza di condanna a 6 anni e 7 mesi di reclusione, per i reati di peculato ed abuso di ufficio.

Le dimissioni di Guidi

Da quanto apprendiamo Guidi è stata costretta a dimettersi dall’incarico svolto finora “a causa di un momento personale molto complesso”.

“Pur con tutta la buona volontà e dedizione che mi hanno sempre contraddistinto - ha scritto ancora -  non sempre si è in grado di completare i cammini intrapresi. L’impegno civico per questa nostra città è stato il motore della mia vita ed è stato talmente totalizzante da esaurire le mie forze a poco a poco, senza che me ne potessi rendere conto, ad oggi tale condizione mi impedisce di andare oltre e mi impone di dover lasciare il mio ruolo”.

Gli scenari futuri

Cosa accade adesso all’amministrazione comunale in carica? Ogni decisione spetta, ovviamente, al prefetto di Pistoia Gerlando Iorio che sarà chiamato, ancora una volta, ad occuparsi delle vicende amministrative che riguardano la città di Pescia.

Potranno essere almeno due le soluzioni possibili: la prima è quella della nomina di un  commissario prefettizio. Per Pescia, la nomina di un commissario avverrebbe per la quarta volta dal dopoguerra (caso piuttosto raro) e ciò  comporterebbe lo svolgimento delle elezioni comunali anticipate nella primavera nel 2022, circa un anno prima della scadenza naturale.

Diversamente potrebbe essere deciso di chiamare a svolgere il nuovo incarico di primo cittadino l’assessore "anziano" della Giunta. In questo caso si tratta di Aldo Morelli attuale assessore ai lavori pubblici e all’urbanistica.

La decisione, lo ricordiamo, è di piena competenza della Prefettura e dovrà essere assunta nelle prossime ore.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter