Attualità
l'emergenza

Sembra la "terra di nessuno" ma è l'alveo del Vincio di Montagnana: la denuncia di una situazione critica

La segnalazione giunta in redazione da Piero Giovannelli di Legambiente Pistoia: una vera e propria selva oscura a Pontelungo dentro il Vincio di Montagnana.

Sembra la "terra di nessuno" ma è l'alveo del Vincio di Montagnana: la denuncia di una situazione critica
Attualità Pistoia, 17 Ottobre 2022 ore 16:36

Le foto che sono state divulgate a riguardo non lasciano spazio all'interpretazione: grazie al lavoro di Piero Giovannelli, colonna portante di Legambiente Pistoia, viene denunciata la situazione di totale degrado e di pericolo in caso di arrivo di forti piogge all'interno dell'alveo del torrente Vincio di Montagnana a Pontelungo, proprio nel punto in cui confluisce dentro l'Ombrone.

Vincio di Montagnana, una vera selva "oscura" dentro l'alveo del torrente

Questa che compare nelle immagini, non è una "Terra di nessuno" propriamente detta, anche se può sembrare così. Si tratta invece dell'alveo del Torrente Vincio di Montagnana ripreso in località Pontelungo, subito prima della confluenza con l' Ombrone.
vincio di montagnana
Foto 1 di 4
vincio di montagnana
Foto 2 di 4
vincio di montagnana
Foto 3 di 4
vincio di montagnana
Foto 4 di 4
Come si può vedere - scrive nella propria nota Piero Giovannelli - questo si presenta invaso, nella sua quasi totalità, da una robustissima vegetazione infestante, in grado di produrre con quasi assoluta certezza problemi molto gravi in caso di forte piena, se chi di dovere non provvede a pulire seriamente e celermente l'alveo medesimo. Per "chi di dovere" intendo, naturalmente, il  Consorzio di Bonifica "Medio Valdarno", lo stesso che è stato capace di operare, invece, in un periodo recente, una lunghissima,  costosissima, probabilmente inutile, opera di "maquillage" (non potrei definirla diversamente) all'interno dell'alveo dell' Ombrone in località Gello a valle ed a monte del Vincio di Brandeglio, là dove tale alveo era già larghissimo e non sarebbe stato in grado di procurare assolutamente problemi di alcun genere. Per completezza di informazione aggiungo che, percorrendo a monte l'asta fluviale del Vincio di Montagnana, si trovano altri tratti lasciati in condizioni di manutenzione assai discutibili (per usare un eufemismo).
Seguici sui nostri canali