Attualità
NOVITA'

Sant’Agostino: aperta la gara per realizzare due rotatorie allo svincolo con la Tangenziale est

Prevista anche la sistemazione del percorso pedonale e dell’impianto di illuminazione. L’investimento complessivo è di 450.000 euro

Sant’Agostino: aperta la gara per realizzare due rotatorie allo svincolo con la Tangenziale est
Attualità 16 Dicembre 2021 ore 14:52

Due nuove rotatorie in via Fermi, allo svincolo con la Tangenziale est, per migliorare la sicurezza stradale in Sant’Agostino. È questo il progetto approvato nei giorni scorsi dall’Amministrazione comunale e per il quale è stata aperta la gara sulla piattaforma telematica Start, così da individuare la ditta che entro primavera dovrà iniziare i lavori.

Dopo la realizzazione della nuova rotatoria tra via Fermi e via Cellini, completata un anno fa, il Comune prosegue dunque con la progettazione e l’attuazione di ulteriori interventi che mettano sempre più in sicurezza la viabilità della zona industriale, soggetta a flussi di traffico elevati, anche da parte dei mezzi pesanti.

450mila euro di investimento

L’opera, che prevede un investimento di circa 450.000 euro, consiste principalmente nella messa in opera di due rotatorie gemelle collegate da un cordolo al di sotto del cavalcavia. Tale connessione eviterà le svolte a 360 gradi, che in quel tratto potrebbero risultare controproducenti per la sicurezza. Uno degli obiettivi delle due isole spartitraffico è poi quello di attuare una migliore distribuzione dei flussi in entrata e in uscita dalla Tangenziale est, ma anche di ridurre la velocità dei veicoli, che talvolta – vista l’attuale linearità della strada - oltrepassa il limite previsto di 50 km/h.

Nell’occasione verrà realizzata anche un’isola spartitraffico all’intersezione tra via Fermi e via Galilei, che al momento è uno dei punti più critici di quella zona.

«Proseguiamo con la messa in sicurezza della zona di Sant’Agostino, progettualità che permette di attuare anche alcune migliorie particolarmente attese da chi transita frequentemente da via Fermi – sottolinea Leonardo Cialdi, assessore alla mobilità –. La realizzazione delle due rotatorie consentirà, infatti, la svolta a sinistra dalla tangenziale per chi proviene da nord e da sud, quindi sia da via Toscana che da Candeglia. In passato questa limitazioni era la causa di manovre improprie da parte degli automobilisti, e quindi pericolose. Adesso, dopo la rotatoria all’incrocio con via Cellini, andiamo a mettere in sicurezza un’ulteriore intersezione. La geometria delle due nuove rotatorie garantirà manovre più agevoli anche per i i mezzi pesanti».

I lavori di realizzazione delle rotatorie saranno completati dalla sistemazione dei percorsi pedonali a bordo strada, così da mettere in sicurezza anche il transito di coloro che si spostano a piedi oppure con la due ruote. Non mancherà l’adeguamento dell’impianto di illuminazione, così da migliorare la visibilità serale.

Il bando di gara per l’affidamento dei lavori in via Fermi è pubblicato sulla piattaforma telematica regionale Start (https://start.toscana.it), con scadenza mercoledì 29 dicembre.