Attualità
La necessità

Riunione Regione-Comuni sul Pnrr, Tomasi: "Servono sicurezze per i progetti che sono nelle graduatorie"

Incontro con numerosi temi all'ordine del giorno fra Regione Toscana e Comuni per capire il percorso da intraprendere per la progettualità del Pnrr: le impressioni del sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi.

Riunione Regione-Comuni sul Pnrr, Tomasi: "Servono sicurezze per i progetti che sono nelle graduatorie"
Attualità Pistoia, 03 Novembre 2021 ore 10:09

Il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi è intervenuto in Regione Toscana, insieme agli altri sindaci delle città capoluogo, per la prima riunione convocata dal presidente Eugenio Giani sui fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il sindaco ha avanzato alcune richieste alla Regione affinché i territori siano messi in condizione di intercettare e spendere nel modo più giusto le risorse del Pnrr.

L'incontro fra i sindaci e Giani sul Pnrr: le impressioni di Alessandro Tomasi

«In questa prima riunione con la Regione, attesa da tempo – spiega Tomasi - è emersa chiaramente da parte del Comune di Pistoia, e anche degli altri Comuni presenti, la necessità di essere messi nella condizione, in termini di personale e di capacità di progettazione, di poter affrontare la sfida e l’occasione rappresentate dai fondi del Pnrr. Tutto questo nei tempi stretti previsti per la presentazione dei progetti  e l’inizio dei cantieri. Dobbiamo avere la certezza – continua il sindaco - che non ci siano lungaggini burocratiche legate ai diversi pareri di competenza di altri soggetti. Su questo fronte la richiesta avanzata è che da parte di tutti ci sia una capacità rapida di risposta e una volontà condivisa: deve esserci l’obiettivo comune di spendere bene le risorse e di non perdere nemmeno un centesimo dei soldi a disposizione. La Regione ha poi evidenziato le criticità per alcune delle linee di finanziamento previste poiché non è ancora chiaro come verranno gestite le risorse, se attraverso bandi ministeriali o assegnazioni regionali. Ho chiesto con forza che questi nodi siano sciolti quanto prima per dare ai Comuni un indirizzo chiaro nella progettazione».

Il sindaco Alessandro Tomasi ha inoltre affrontato il tema dei progetti già presentati ai bandi.

«Occorre che questi, con cui abbiamo partecipato a bandi nazionali, abbiano una priorità nei finanziamenti e siano interamente finanziati. Nell’incertezza attuale delle modalità di erogazione dei fondi, occorre infatti avere delle sicurezze sui progetti che sono già nelle graduatorie ministeriali».