Attualità
NOVITA'

Quarrata, al via il laboratorio metafonologico del progetto HERO nelle scuole d’infanzia del comprensivo Bonaccorso da Montemagno

Il laboratorio di potenziamento delle abilità metafonologiche mira a rafforzare nei bambini, attraverso giochi e attività ludiche, la capacità di percepire e riconoscere i suoni che compongono le parole.

Quarrata, al via il laboratorio metafonologico del progetto HERO nelle scuole d’infanzia del comprensivo Bonaccorso da Montemagno
Attualità Piana, 12 Novembre 2021 ore 11:54

“Giocare con il linguaggio e la numerosità”. È questo in senso del laboratorio metafonologico che nei giorni scorsi ha ripreso le attività nelle scuole dell’infanzia del comprensivo Bonaccorso da Montemagno di Quarrata. Il laboratorio è promosso dalla Cooperativa Gemma tra le attività di “H.E.R.O. – Hubs Educativi
per la Resilienza e le Opportunità”, un progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e sostenuto da Con i Bambini e Fondazione Caript.

Il laboratorio

Il laboratorio di potenziamento delle abilità metafonologiche mira a rafforzare nei bambini, attraverso giochi e attività ludiche, la capacità di percepire e riconoscere i suoni che compongono le parole. Tali competenze rappresentano un importante prerequisito per il futuro apprendimento della lettura e della
scrittura. Attraverso le attività del laboratorio l’alunno sarà aiutato a “pensare” alle parole come formate da tanti suoni, che possono essere scomposti e ricomposti, analizzati e manipolati, e a riconoscere le somiglianze e le differenze fonologiche tra le parole.

Gli alunni saranno coinvolti anche in attività che riguardano l’ambito matematico; in tale contesto di esperienze ludiche, il gioco sarà lo strumento attraverso il quale potranno sviluppare e potenziare la capacità di associare a piccoli numeri la rispettiva quantità, di confrontare quantità diverse e di saper
compiere semplici ragionamenti logici.
Lavorare a livello metafonologico non anticipa il futuro percorso scolastico ma può renderlo più facile a tutti, favorendo l'instaurarsi di un rapporto più sereno con la scuola e contrastando il disagio e l'insuccesso. Inoltre il contesto del laboratorio può essere utile anche per intervenire tempestivamente su eventuali
difficoltà che possono emergere nei bambini durante le attività, sempre nell’ottica di un’azione preventiva volta a favorire un buon rapporto con la scuola in futuro.

Il laboratorio è condotto dalla dottoressa Diletta Berrino (Psicologa) con la collaborazione degli insegnanti delle scuole coinvolte, e al momento interessa circa 110 bambini. Le attività sono rivolte a tutto il gruppo classe e si svolgono dal lunedì al venerdì per due ore, a settimane alterne, per tutto l’anno scolastico.