Attualità
Quarrata

Ponte sull'Ombrone a Caserana: partiti i primi interventi

Ponte sull'Ombrone a Caserana: partiti i primi interventi
Attualità Piana, 24 Dicembre 2021 ore 09:45

Riceviamo e condividiamo l'intervento dell'Associazione per la Tutela del Territorio in merito ai lavori del ponte a Quarrata.

Ponte sull'Ombrone a Caserana di Quarrata

Pur in forte ritardo (erano previsti per l’inizio di ottobre), sono stati eseguiti i primi interventi di manutenzione del ponte sull’Ombrone in località Caserana. Si tratta, è utile specificare, di un intervento-tampone, in attesa del cantiere vero e proprio.

Sin dallo scorso maggio l’Associazione per la Tutela del Territorio aveva cercato di interessare il Comune di Quarrata e la Provincia di Prato affinché intervenissero, considerando lo stato di degrado della struttura. Uno studio dell’Università di Firenze commissionato dalla Regione Toscana classifica l’opera come non prioritaria, per cui un intervento di rifacimento è prevedibile soltanto nel lungo periodo, almeno fra un paio di anni. Tuttavia, a causa delle crepe lungo l’asfalto, la struttura soffre per numeroso infiltrazioni d’acqua, ragione per cui l’Associazione ha richiesto interventi manutentivi per non peggiorare lo stato di salute del ponte. Eseguito questo primo intervento-tampone da parte del Comune di Quarrata, con la sigillatura delle crepe e la ripulitura delle spallette laterali, in primavera si interverrà per un completo rifacimento del manto stradale, che dovrebbe essere effettuato dalla Provincia di Prato. In attesa, appunto, del cantiere che porterà ad avere un nuovo ponte.

Intanto, ancora a Caserana, sono iniziati i lavori per completare l’illuminazione pubblica lungo la via di Mezzo, nel tratto fra la nuova rotatoria con viale Falcone e Borsellino e la Villa Nesti, dove saranno installati tre nuovi punti luce. Un intervento a lungo atteso, per il quale anche l’Associazione si era a suo tempo spesa.

Sul versante del rischio idraulico, invece, prosegue il dialogo con Genio Civile e Consorzio di Bonifica per la sistemazione del reticolo minore in Querciola e per la realizzazione della cassa d’espansione a servizio dell’Ombrone, all’altezza del toponimo Case Betti, nel Comune di Prato. Un dialogo comunque proficuo, che ha portato nel tempo a una sensibile riduzione del rischio alluvioni, grazie a efficaci interventi.

L’Associazione continua comunque il suo impegno, nei limiti del possibile, per la risoluzione almeno di alcuni problemi del territorio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter