Attualità
La polemica

Pescia, il sindaco parla del liceo "Lorenzini" e accende la polemica

Un appello per il bene dell'istituto, degli studenti e della città

Pescia, il sindaco parla del liceo "Lorenzini" e accende la polemica
Attualità Valdinievole, 24 Luglio 2022 ore 15:24

Giurlani “Sul Lorenzini decisivo il nostro intervento. Rimane la solita distanza fra chi parla e chi effettivamente agisce per il bene dei cittadini”

 

Il sindaco di Pescia Oreste Giurlani interviene sulla questione della scuola Lorenzini, situazione sbloccata nelle scorse ore grazie anche e soprattutto alla decisione dell’amministrazione comunale di mettere a disposizione un immobile adatto al bisogno.

 

“Non si e' ancora asciugato l'inchiostro con cui abbiamo firmato il protocollo d'intesa fra Comune e Provincia sull'Istituto Lorenzini, definendo una strategia condivisa dall'emergenza attuale alla realizzazione di una scuola nuova, che l'attentissimo consigliere regionale Niccolai ci ricorda l'impegno profuso dalla Provincia e dalla Regione, suo tramite.

Allora vediamolo questo impegno: risorse per i moduli provvisori dichiarati mesi fa come soluzione immediata, non pervenuti; risorse per i moduli fissi da tenere fino alla nuova scuola, forse a fine ottobre, comunque noi speriamo e lavoreremo perche' non ce ne sia bisogno.

Quindi!? Quindi facciamo i doppi turni, in attesa di Godot, ma subito cassati da Preside e Provveditorato, impossibili sia per l'organizzazione della didattica che per le non superabili difficoltà di insegnati e famiglie. E allora?

Nessuna reale soluzione, ragazzi e famiglie allo sbando.

Ecco dunque che la soluzione l'ha trovata il nostro comune, la cui giunta e sindaco sono in carica dall'8 luglio. Certo, per noi sara' un grande impegno sia organizzativo che finanziario. Mettere a disposizione della scuola i locali dell'ex-Tribunale vuol dire trovare una nuova collocazione a molte delle attivita' che li si svolgono: scuola di musica, scuola di pittura, Carabinieri forestali, Protezione civile, con costi e problemi organizzativi di non poco conto.

Questo intervento unito ai locali che recupereremo all'ex-Conservatorio a seguito di uno studio che abbiamo in corso e ai relativi interventi di messa in sicurezza permetteranno all'inizio dell'anno scolastico di dare certezza agli studenti, famiglie e scuola di ripartire senza drammi e affanni e la certezza che tutti potranno sedersi in aule, una necessita' a cui diamo l'assoluta priorita'.

Effettivamente, consigliere Niccolai, arrivare con i moduli a gennaio o febbraio sarebbe stato un po' lungo….

Certo, pero', ci dice, il comune di Pescia avrebbe potuto ben prima prevedere un'area per una nuova scuola, ma non ci risulta che nella sua lunga e autorevole presenza in comune lei abbia mai perorato con forza tale soluzione.

Lasciando perdere il passato, bisogna guardare avanti e quindi la invitiamo a continuare il suo impegno perche' la partita sara' lunga e, a parte le difficolta' sul rispetto delle scadenze scolastiche, ci vorra' il contributo di tutti".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter