Attualità
L'intervento

Omofobia, la posizione di Vladimir Luxuria

Le critiche a Salvini ed alla Lega

Attualità Pistoia, 18 Maggio 2022 ore 09:00

 Vladimir Luxuria: "Oggi è meglio di ieri, perché sono vissuta in un periodo in cui non esisteva neanche la parola omofobia"

Sul ddl Zan: "Ricordo Salvini che diceva: 'presentiamo noi una legge'. Dove sta questa legge che hanno presentato? Dov’è?"

“Parto sempre dal positivo, sono un’ottimista: oggi è meglio di ieri", dichiara Valdimir Luxuria, intervistata da MOW (mowmag.com) per celebrare l'odierna giornata mondiale contro l'omobitransfobia. L'ex politica ed attivista, spiega i motivi di tale ottimismo: “perché sono vissuta in un periodo in cui non esisteva neanche la parola omofobia, come non esisteva neanche la parola bullismo, perché era considerato normale offendere, denigrare, sputare, picchiare qualcuno, anche perché magari era più effemminato, o perché magari si capiva che era gay, o si sospettava che fosse gay, con anche spesso l’indifferenza da parte di tutti, professori compresi”. Nella videointervista pubblicata oggi dal magazine lifestyle di AM Network, l'ex deputata della Repubblica Italiana ribadisce le differenze rispetto al passato: "oggi c’è una maggiore sensibilità su questi temi, prima neanche si denunciava, perché si temeva che denunciando un caso di aggressione subita si potesse venire a sapere della propria omosessualità nel paese e nella città, quindi spesso i violenti rimanevano anche impuniti perché non si andava a denunciare”. Nell'intervista concessa sulle pagine digitali di mowmag, Vladimir Luxuria affronta anche le questioni politiche inerenti l'approvazione del ddl Zan: "si trovano delle scuse per evitare che una legge di civilità, che c’è in tutti i Paesi europei, venga approvata anche in Italia. Si può discutere questa legge, possono essere fatte delle modifiche, per carità, cioè non è che qualcuno abbia scritto la Bibbia, si parla di leggi. Gli stessi che dicevano che erano contro Zan erano quelli che dicevano 'adesso la presentiamo noi una legge'. Io me lo ricordo Salvini che diceva: 'noi presentiamo una legge'. Dove sta questa legge che hanno presentato? Cioè. Dov’è?”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter