Attualità
l'annuncio

Oltre un milione a Pescia per un nuovo asilo nido al Cardino

E' l'assessore del Comune di Pescia, Aldo Morelli, ad annunciare l'arrivo di importanti fondi Pnrr che serviranno per un nuovo asilo nido al Cardino.

Oltre un milione a Pescia per un nuovo asilo nido al Cardino
Attualità Valdinievole, 26 Agosto 2022 ore 17:21
L'annuncio da parte dell'assessore Aldo Morelli: un importante investimento per Pescia che arriva grazie alla partecipazione ad un bando per fondi Pnrr.

Fondi Pnrr per il Comune di Pescia: serviranno per un nuovo asilo nido

“Arrivano ulteriori buone notizie dalla nostra partecipazione ai bandi Pnrr - ha specificato l'assessore comunale Aldo Morelli - è stato finanziato il progetto di un nuovo asilo nido a Pescia per un investimento di 1.050.000 euro. Il nuovo asilo sorgerà al Cardino, in linea con l'attuale complesso scolastico e prevede la realizzazione di due sezioni. Un risultato importante per il rafforzamento dell'offerta pubblica dei servizi all'infanzia e la sua collocazione conferma la giustezza della scelta di collocare il sistema scolastico e dell'infanzia nelle frazioni, al di fuori del centro urbano. In questi giorni si parla molto dell'allargamento dei servizi all'infanzia, della loro gratuita'. Se questi fondi arriveranno, noi siamo pronti.
Nel contempo continua il nostro impegno nella partecipazione ai bandi Pnrr, proprio in data 12 agosto abbiamo presentato  un nuovo progetto molto importante: la rimozione delle barriere fisiche e cognitive nella gipstoteca Libero Andreotti palazzo del Podesta'.
Si tratta di un intervento che permetterà non solo una riqualificazione dell'immobile con il superamento delle barriere architettoniche ma anche una profonda innovazione qualitativa nell'affrontare il tema delle cosiddette "barriere cognitive e sensoriali", con percorsi specifici e innovativi e un investimento impegnativo di 499.350 euro.
Le linee fondamentali di questo innovativo progetto sono : il sito internet completamente rinnovato dedicato ai Musei cittadini, in prospettiva aperto anche ai musei privati, che permettera' l'accesso a distanza e offrirà lo spazio per una visita virtuale delle collezioni a persone affette da disabilita' motoria grave; uno spazio dedicato a utenti con ridotte capacità motorie (ciechi e ipovedenti); un percorso con narrazione delle opere in firma di audioguida; un percorso visita per bambini. Un progetto ambizioso negli obbiettivi che permetterà un salto di qualità importantantissimo nei servizi erogati, ponendoci in linea con i grandi musei nazionali e non solo.
Questa è anche una occasione per me e anche per la giunta municipale per  ringraziare ancora una volta  i nostri uffici per i risultati raggiunti e per la capacità di costruire nuovi progetti per la città, a vantaggio di tutti”.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter