Attualità
il provvedimento

Nuovo weekend di stop per i treni sulla Pistoia-Montecatini ma del cantiere per la galleria non c'è traccia

Rfi comunica il consueto weekend di stop alla circolazione per consentire lavori per il raddoppio (che procede lentissimo) sulla Pistoia-Montecatini Terme.

Nuovo weekend di stop per i treni sulla Pistoia-Montecatini ma del cantiere per la galleria non c'è traccia
Attualità Pistoia, 08 Marzo 2022 ore 22:49

Weekend di sospensione per il traffico ferroviario lungo la Firenze-Viareggio nel tratto fra Pistoia e Montecatini Terme per i cantieri legati al raddoppio (che va avanti a rilento): ci sarà il servizio sostitutivo autobus.

Stop ai treni sulla Pistoia-Montecatini fra il 12 ed il 14 marzo

Per consentire l’operatività dei cantieri, sarà sospesa la circolazione dei treni tra Pistoia e Montecatini Terme dalle 15.00 di sabato 12 alle 5.00 di lunedì 14 marzo. Tra le due località sarà attivo un servizio sostitutivo con autobus “Via Autostrada A11” che non effettuerà fermate intermedie; i sistemi di vendita dell’impresa ferroviaria sono aggiornati con i nuovi orari.

Nello specifico, i lavori del primo lotto riguardano la realizzazione nel comune di Pistoia: della base per le barriere acustiche tra Via del Gabbiano, Via Tazzerina e Sardinia e delle opere di finitura del nuovo sottopasso ciclabile in località Barile.

Opere sulla viabilità stradale connesse alla realizzazione del nuovo sovrappasso nel comune di Pieve a Nievole e per la costruzione del rilevato ferroviario di ingresso del nuovo binario nella stazione di Montecatini.

Prosegue inoltre il cantiere per le nuove opere idrauliche a salvaguardia dei torrenti Stella – Tazzera – Mandrione nei Comuni di Pistoia e Serravalle Pistoiese, oltre al completamento della deviazione del fosso Nievolina nel Comune di Pieve a Nievole.

Inoltre saranno posizionati gli impianti di sicurezza e segnalamento del nuovo binario.

Al netto di questi interventi resta il grande quesito di quando potranno ripartire i lavori alla galleria del Serravalle che oramai sono fermi da un anno esatto e, al momento, non si hanno certezze sul progetto presentato per la messa in sicurezza della zona di collina con la frana quiescente che sta mettendo a forte rischio la stabilità di 5-6 abitazioni che si trovano su quel versante.

Saranno circa 100 le maestranze di RFI e delle ditte appaltatrici impegnate ogni giorno nel fine settimana con 50 mezzi d’opera nei diversi cantieri fissi e mobili.

Per il corrente anno, è già in programma l’interruzione nel fine settimana 9/11 aprile e  14/16 maggio. A queste si aggiungeranno l’interruzione estiva e quelle in alcuni fine settimana nel periodo autunnale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter