Attualità
NOVITA'

Nicola Luongo nominato Cavaliere di Grazia Magistrale del Sovrano Ordine di Malta

Residente a Monsummano, già Cavaliere e Maestro del Lavoro della Repubblica Italiana, è funzionario del Gruppo Intesa Sanpaolo,

Nicola Luongo nominato Cavaliere di Grazia Magistrale del Sovrano Ordine di Malta
Attualità Valdinievole, 24 Maggio 2022 ore 15:47

Dopo due secoli, tornano in Valdinievole i Cavalieri del Sovrano Ordine di Malta, con la nomina a Cavaliere di Grazia
Magistrale del dott. Nicola Luongo residente a Monsummano Terme. Il dott. Nicola Luongo, già Cavaliere e Maestro del Lavoro della
Repubblica Italiana, Funzionario del Gruppo Intesa Sanpaolo, nato a Siena, residente a Monsummano Terme, è stato nominato dal
Gran Maestro e dal Sovrano Consiglio: Cavaliere di Grazia Magistrale Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

La nomina

Per aver acquisito nel tempo rilevanti meriti nei confronti
dell’Ordine, delle sue istituzioni e delle sue opere.
La nascita della comunità religiosa degli Ospitalieri di San
Giovanni risale al 1048 in Terra Santa. Alcuni mercanti della
repubblica marinara di Amalfi ottengono dal Califfo d’Egitto il
permesso di costruire a Gerusalemme una chiesa, un convento e
un ospedale intitolato a San Giovanni Battista nel quale assistere i
pellegrini.

È sotto la guida del Beato Fra’ Gerardo, fondatore e primo
Maestro, che la comunità religiosa viene trasformata in un ordine
religioso laicale. Grazie alla bolla del 15 febbraio 1113, Papa
Pasquale II riconosce l’Ordine di San Giovanni ponendolo sotto la
protezione della Chiesa, attribuendogli il diritto di eleggere
liberamente i suoi superiori, senza interferenza da parte di altre
autorità laiche o religiose.
Oggi la maggioranza dei cavalieri dell'Ordine non sono di nobili
origini, è tassativo però essere gentiluomini cattolici animati da
altruistica nobiltà d'animo e di comportamento. «Oggi le battaglie
non vengono più combattute con la spada, ma con i pacifici
strumenti usati nella lotta contro le malattie, la miseria,
l'emarginazione, l'intolleranza e testimoniando la fede cattolica».

Il nesso tra la Valdinievole e i Cavalieri di Malta è presto detto:
Nel 1238 a Colle di Buggiano venne eretto un ospedale, dove già
esisteva un Romitorio dei Gerosolimitani, cui subentrarono poi i
Cavalieri di Malta, che continuarono l'assistenza ai pellegrini
diretti a Roma per la sottostante Via Francigena. Proprio a
Buggiano i Cavalieri di Malta fondarono una chiesa con il loro
stemma per dare un contributo a questa ospitalità per i pellegrini
diretti a Roma che percorrevano la vicina Via Francigena.

Nel Medioevo, a Campugliano oggi Sant'Allucio, emerse la
figura di uno dei primi “albergatori” della Valdinievole,
Sant’Allucio di Campugliano, che trasformò la dimora di famiglia
in un ospedale (ricovero) per pellegrini, ove chi aveva bisogno
poteva sostare senza nulla dare in cambio. Dal 1344, l'intera
struttura, chiesa e ospedale, vennero gestiti prima dai Cavalieri
Gerosolimitani di Pisa, poi da quelli di Firenze, che
successivamente presero il nome di Cavalieri di Malta, che lo
mantennero sino al 1791.

A Montecatini Terme, nel giardino della Data Medica Via della
Salute 1 è collocata una statua in bronzo di un “Cavaliere
dell’Ordine di Malta” opera di Luciano Tarocco 1991 Artista
Veronese.

Nel XIV, a Serravalle P.se “La Magione”, l’Ordine Cavalleresco
degli Ospedalieri, ora Ordine di Malta, edificò sul poggio
dominante il valico, un ospizio per pellegrini in posizione di
controllo sull’importante percorso di fondovalle. Oggi, sono
ancora riconoscibili le antiche volumetrie appartenenti al
perimetro dell’antica chiesa.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter