Attualità
NOVITA'

Musei Civici di Monsummano Terme: le prossime mostre dal 5 marzo

Sabato 5 marzo alle ore 16.30 al Museo della Città e del Territorio, nell’Osteria dei Pellegrini si terrà l’inaugurazione della mostra Il Tesoro ritrovato

Musei Civici di Monsummano Terme: le prossime mostre dal 5 marzo
Attualità Valdinievole, 24 Febbraio 2022 ore 10:00

Sabato 5 marzo alle ore 16.30 al Museo della Città e del Territorio, nell’Osteria dei Pellegrini si terrà l’inaugurazione della mostra Il Tesoro ritrovato. Arte sacra e devozione nel Tesoro della Basilica di Maria SS. della Fontenuova. Nella grande sala del piano primo saranno esposti gli oggetti sacri conservati nei depositi museali che andranno ad aggiungersi a quelli esposti nella sezione museale permanente. Un’occasione, per i visitatori, per scoprire e riscoprire un patrimonio di grande pregio legato alla religiosità popolare e alle cerimonie solenni nel Santuario che attiravano moltissimi pellegrini e durante le quali venivano utilizzati apparati sontuosi e preziosi.

L’ingresso alla mostra, visitabile dal 5 marzo al 15 maggio 2022, è gratuito.

Per info e prenotazioni: 366 5363331 - 0572 954463 oppure scrivere a museterritorio@comune.monsummano-terme.pt.it
Sul sito www.museoterritorio.it e sulla pagina fb Museo della Città e del Territorio troverete gli aggiornamenti sugli orari e le aperture straordinarie del Museo.

Mac,n – Museo di Arte Contemporanea e del ‘900.

Sabato 12 marzo alle ore 17.00 al Mac,n - Museo di Arte Contemporanea e del ‘900, ospitato nella Villa Renatico Martini, inaugura la mostra personale di Rocco Normanno. Angeli e Demoni - Luci ed ombre. Pittore realistico eccezionale, dalla tecnica straordinaria, Normanno esporrà nelle sale del museo le sue splendide tele dove scene religiose, mitologiche e di genere lasceranno stupefatti i visitatori.
Per Elena Sinimberghi, Assessore alla Cultura di Monsummano Terme << Angeli e demoni - Luci ed ombre è una mostra che, grazie alla maestria di Rocco Normanno, abbraccia tutta la nostra comunità mettendo in dialogo le opere esposte al Museo di Arte contemporanea di Villa Renatico Martini con la Via Crucis commissionata per la nuova chiesa di San Massimiliano Maria Kolbe di Cintolese. È sicuramente un onore ospitare le opere di Rocco Normanno, pittore di assoluto valore capace di rendere icone della contemporaneità le scene bibliche e mitologiche della nostra storia>>.
Soddisfazione espressa anche da Don Francesco Gaddini, parroco di Cintolese. "La parrocchia di Cintolese è particolarmente contenta del coinvolgimento e dell’attenzione che l’amministrazione ha avuto per Rocco Normanno. Un autore che ha incontrato molto favore nella popolazione di Cintolese che apprezza le sue opere nella chiesa di San Massimiliano".

"Con Rocco Normanno al Mac,n avremo la possibilità di ammirare un’arte senza tempo, opere incredibili – spiega con entusiasmo Silvia Di Paolo, responsabile del Museo – dove l’ingegno si fonde con il virtuosismo e la capacità dell’artista di rappresentare l’umanità dei suoi personaggi>>.
La mostra sarà visitabile dal 12 marzo al 29 maggio 2022. L’ingresso è gratuito.
Per info e prenotazioni: 366 5363331 – 0572 952140 oppure scrivere a macn.villa@gmail.com
Sul sito del museo www.macn.it e sulla pagina fb Museo Arte troverete notizie sugli eventi promossi in occasione di questa prestigiosa esposizione.

Uffizi diffusi. Un traguardo importante.

Il 13 febbraio 2022 si è conclusa, al Museo della Città e del Territorio, l’esposizione, inserita nel progetto Uffizi diffusi dal titolo “I disegni preparatori di Giovanni da San Giovanni delle lunette del Santuario di Maria SS. della Fontenuova”. L’arrivo a Monsummano Terme dei quattro disegni, preziosi gioielli provenienti dal Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi, è stato il raggiungimento di un traguardo importante per la cultura cittadina. Il 20 dicembre 2021 ad inaugurare la mostra, accanto alle autorità, era presente lo stesso Direttore degli Uffizi, Dott. Eike Schmidt insieme al Presidente della Regione Eugenio Giani.

Un’esposizione che è stato un traguardo, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, non facile da raggiungere, frutto di fatica e grande lavoro e che per questo ha dato ancor più soddisfazione. Portare i bozzetti all’Osteria dei Pellegrini ha significato dover superare una serie di difficoltà dovute alle non certo facili condizioni di conservazione richieste per opere delicatissime come dei disegni seicenteschi.

"Siamo assolutamente orgogliosi dell’eccezionale risultato raggiunto – spiega Elena Sinimberghi, Assessore alla Cultura - non solo per il successo di aver partecipato all’innovativo progetto di Eike Schmidt, ma anche per aver dato la possibilità ai monsummanesi di vedere opere d’arte strettamente legate alla storia della nostra Basilica. Centotrenta infatti sono stati gli appassionati ed esperti d’arte venuti per ammirare i disegni. Ovviamente speriamo che questo sia il primo degli eventi nati dalla collaborazione con il celebre museo fiorentino e proprio per questo il Museo si è recentemente attrezzato con tre nuove e più tecnologiche teche conservative".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter