Attualità
NOVITA'

Monsummano, le sentinelle del territorio in difesa dell'ambiente

Una risposta decisa e programmatica nei confronti di un grave problema con numerosi casi e segnalazioni anche in tempi recenti. A cominciare dalla zona di Monsummano Alto o dalle periferie meno controllate.

Monsummano, le sentinelle del territorio in difesa dell'ambiente
Attualità Valdinievole, 26 Settembre 2021 ore 10:39

La lotta allo scarico di rifiuti abusivo nel territorio della Valdinievole prosegue e si rafforza di un nuovo sistema di monitoraggio volto a coinvolgere direttamente la cittadinanza di Monsummano Terme. La sindaca Simona De Caro, il vice comandante della Polizia Municipale Federico Romani e l'assessore all'ambiente Libero Roviezzo hanno presentato il progetto "Sentinelle del mio territorio" nei giorni scorsi, un innovativo servizio dedicato ai cittadini per aiutare le forze dell'ordine competenti a scoprire tutti gli abbandoni selvaggi di rifiuti ed in generale le situazioni di degrado ambientale con l'obiettivo di salvaguardare la natura circostante.

La risposta del Comune

Una risposta decisa e programmatica nei confronti di un grave problema con numerosi casi e segnalazioni anche in tempi recenti. A cominciare dalla zona di Monsummano Alto o dalle periferie meno controllate. «La tutela ambientale è sempre stata prioritaria per la nostra amministrazione e si inserisce in un progetto riguardante la legalità a 360° al quale sta lavorando il corpo di Polizia Municipale - ha spiegato De Caro - L'obiettivo è sensibilizzare le persone ed in particolare i giovani, incontrando i ragazzi nelle scuole, anche su altri temi come lo spaccio e l'utilizzo di sostanze stupefacenti. Insomma un coinvolgimento più diretto da parte di chi potrà e vorrà darci una mano».

Partecipare è semplice e non richiede alcun costo: sarà sufficiente infatti scaricare e restituire il modulo di adesione compilato in ogni sua voce allegato ad una copia del documento d'identità. Il modulo è già scaricabile sul sito web del Comune di Monsummano Terme, facilmente rintracciabile nella pagina principale, oppure inquadrando con il proprio dispositivo mobile il codice QR presente sulle locandine presto sparse in città.

«Chi abbandona rifiuti fa del male all'intera collettività e al nostro territorio, minando anche la salute dei propri cari - ha aggiunto Romani - Come polizia locale dobbiamo tutelare chi vive nell'alveo della legalità e grazie all'amministrazione possiamo compiere questi sforzi. Verranno implementate nuove dotazioni all'avanguardia come un drone, rare per l'intero territorio toscano. La cittadinanza attiva è un passo importante e grazie a questo canale elitario sarà ancora più diretta».

Una volta riempita, la richiesta di adesione dovrà essere riconsegnata tramite e-mail all'indirizzo protocollo@comune.monsummano-terme.pt.it, tramite PEC all'indirizzo comune.monsummano@postacert.toscana.it o recandosi fisicamente presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune in Piazza IV novembre 75/H.

Ulteriori novità giungono inoltre anche da un punto di vista dell'organizzazione del corpo di Polizia. «Sarà creato un nucleo speciale di Polizia giudiziaria e ambientale ed uno di prossimità specificatamente formati per intervenire su simili situazioni – ha svelato Romani - L'impegno della polizia locale è sempre volto nella direzione di eliminare il forte disvalore sociale di queste azioni e nei prossimi tempi sveleremo nuovi progetti ed interventi in merito che stiamo studiando nel dettaglio».