Attualità
Pistoia

Messi a disposizione 300mila euro per progetti innovativi nelle scuole

Con “Scuole in movimento” la Fondazione Caript promuove nuovi contesti e nuovi ambienti per sostenere l’innovazione didattica.

Messi a disposizione 300mila euro per progetti innovativi nelle scuole
Attualità 04 Aprile 2022 ore 12:29

Messi a disposizione 300mila euro per progetti innovativi nelle scuole

Avere a disposizione contesti adeguati a svolgere nella maniera più proficua le attività didattiche, valorizzare le componenti più aperte al nuovo attive nella scuola e la collaborazione con le realtà educative esterne, progettare e costruire nuovi spazi di apprendimento che superino il modello statico dell’aula con cattedra e banchi: sono queste le linee privilegiate dal nuovo bando della Fondazione Caript.

L’edizione 2022 del bando Scuole in movimento mette a disposizione contributi per 300mila euro.

L’obiettivo è favorire metodi innovativi nell’insegnamento, così da stimolare l’autonomia, la partecipazione e la produzione intellettuale di ragazze e ragazzi e, con queste finalità, il bando premierà in particolare progetti ed azioni esplicitamente mirate a costruire contesti didattici e ambienti di studio e di apprendimento che superino i modelli statici e tradizionali del fare scuola e utilizzino le migliori risorse interne (gli insegnanti più attivi) ed esterne (esperti o educatori del privato sociale) che, per la prima  volta, il bando consente di  coinvolgere in modo strutturale.

Altre novità sono il rilievo dato agli interventi per potenziare attività di laboratorio e la possibilità di richiedere contributi per gli spazi esterni, per progettare e costruire aule di nuova architettura all’aperto, quando queste siano utilizzate per favorire attività didattiche innovative. I

Nel 2021, in piena emergenza sanitaria, la Fondazione, ha assicurato il suo sostegno a 22 iniziative, finanziate per oltre 260mila euro. Tra queste sono state: il progetto dell’Istituto Fedi Fermi di Pistoia per l’orientamento di studenti stranieri di recente arrivo; il progetto per dotare le scuole dell’infanzia dell’Istituto comprensivo Bonaccorso da Montemagno a Quarrata di schermi touch con computer e document camera, in modo da rendere ogni classe un potenziale laboratorio; il progetto dell’Istituto Sismondi-Pacinotti di Pescia per un laboratorio di saldatura in realtà virtuale, con la scuola che è stata sostenuta anche nell’acquisto di un simulatore di nuova generazione per lavori di tornitura e fornitura, il progetto “Oltre” dell’Istituto Raffaello, primo esempio di collaborazione  integrata fra insegnanti ed educatori esterni nel vivo dell’attività didattica quotidiana.

Il commento

La libertà di azione, il protagonismo e il coinvolgimento attivo di studentesse e studenti sono i nostri primi obiettivi – sottolinea Ezio Menchi, componente del Cda della Fondazione e referente per la scuola – perché li riteniamo fattori essenziali nella qualità dei processi di apprendimento. Una scuola che cambia anche nella organizzazione degli spazi, che valorizza gli insegnanti più attivi ed aperti al futuro. Le novità del bando 2022, rilevanti, sono nate anche accogliendo le proposte dei dirigenti le scuole del territorio, che ringraziamo, cui la Fondazione ha dato voce in un incontro collettivo, prima di definire i contenuti e le linee del bando.

Come partecipare al bando

Le domande per partecipare al bando “Scuole in movimento” devono essere presentate entro il 16 maggio 2022, esclusivamente tramite la modulistica online disponibile sul sito www.fondazionecrpt.it nella sezione “Bandi e contributi”.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter