Attualità
la denuncia

Legambiente Pistoia contro l'operato "verde" dell'amministrazione comunale: "Ecco le promesse non mantenute"

Duro affondo da parte di Legambiente Pistoia circa l'operato dell'amministrazione comunale del capoluogo sui temi del verde. "Non si trova un posto dove piantare i 100 alberi della campagna portata avanti da Elisa dopo il suo concerto".

Legambiente Pistoia contro l'operato "verde" dell'amministrazione comunale: "Ecco le promesse non mantenute"
Attualità Pistoia, 02 Novembre 2022 ore 14:31

Questa mattina, mercoledì 2 novembre 2022, Legambiente Pistoia assieme alla Lipu ha convocato una conferenza stampa durante la quale ha illustrato lo stato di apparente immobilismo sul tema del "verde" da parte dell'amministrazione comunale del capoluogo, in particolar modo per quanto riguarda gli abbattimenti di alberi e la loro sostituzione. "Attendiamo ancora i platani da sostituire su viale Matteotti che erano stati rimossi nel 2020" il grido d'allarme...

Legambiente Pistoia e la tutela del verde in città

Se negli ultimi mesi - specifica Legambiente Pistoia in una nota diffusa alla stampa - l'amministrazione si è dimostrata impegnata nella manutenzione delle aree ricreative e di gioco, altrettanto non si può dire per tutte quelle attività non solo di ordinaria manutenzione ma di riqualifica e valorizzazione del patrimonio che rappresenta il verde pubblico. Il tanto auspicato tavolo del verde non è mai stato convocato, così come non è stata mantenuta la promessa di procedere con attività programmate e graduali in merito agli abbattimenti né tanto meno è stata definita una pianificazione strategica del verde urbano, che ricordiamo essere patrimonio di tutti. Solo nell'ultimo intervento, annunciato tre settimane fa, è previsto il taglio di più di 90 alberi, per i quali non sappiamo se e quando sarà prevista un attività di messa a dimora di nuove specie arboree.

Ancora stiamo aspettando la sostituzione dei platani abbattuti in Viale Matteotti nel 2020, di cui sono ben visibili i monconi percorrendo la strada. Eppure, il regolamento del verde in questo senso è molto chiaro: oltre a determinare in maniera netta i limitati casi in cui procedere col taglio di alberi ad alto fusto, richiede la sostituzione con criterio di compensazione. Per non parlare dell’obiettivo che questa amministrazione si era data, compatibilmente con la fattibilità tecnica, di mettere a dimora un albero per ogni bambino nato sul proprio territorio. Purtroppo invece pare si sia attuata una formula inversa: un taglio per ogni nato.

E se l'abbattimento non sembra essere un problema, lo è invece individuare un'area in cui procedere alla messa a dimora di cento nuovi alberi donati da Legambiente nell’ambito del progetto “music for planet” sponsorizzato dalla cantante Elisa. Possibile che in tutto il territorio non si sia trovata una collocazione per un nuovo "polmone" della città? Il programma elettorale del Sindaco Tomasi prevede un forte impegno riguardo le tematiche ambientali e del verde. Ci domandiamo se queste azioni sono coerenti con quanto proposto.

Seguici sui nostri canali