Attualità
La richiesta

La richiesta di Ancora Italia: "La Regione revochi convenzione con LAMMA"

Un  fatto inconcepibile, secondo il comunicato di Ancora Italia, non aver previsto quanto è accaduto in Toscana

La richiesta di Ancora Italia: "La Regione revochi convenzione con LAMMA"
Attualità Montagna, 19 Agosto 2022 ore 17:52

Maltempo Toscana, ISP: Previsioni sballate, Regione revochi convenzione con LAMMA

Un  fatto inconcepibile, secondo il comunicato, non aver previsto quanto è accaduto in Toscana

“E’ inconcepibile - scrive in una nota Ancora Italia - che il sistema di previsione meteo regionale LAMMA abbia mancato di prevedere le dimensioni del fortunale che si è abbattuto sulla Toscana ieri. Non è la prima volta che questo accade e non è più tollerabile che ci si trinceri dietro la scusa dell’ 'evento eccezionale’. A cosa serve, ci chiediamo, infatti un sistema di rilevamento meteo se non è in grado di prevedere un tale disastro? Ci aspettiamo che la Regione revochi dunque la convenzione con il LAMMA” . Lo dicono Massimo Orlandini e Claudia Baggiani, rispettivamente presidente e vicepresidente di Ancora Italia/Italia Sovrana e popolare Firenze

“Va altresì rimarcato il fallimento del sistema di allerta della Regione Toscana: è stato emesso un codice giallo, ovvero il più basso, a fonte di due morti e di decine di feriti oltre a milioni di danni. E’ evidente che qualcosa non abbia funzionato anche da questo punto di vista” aggiungono Orlandini e Baggiani

Che concludono: “non si può gridare all’emergenza in continuazione se non si è in grado di gestire l’ordinario, a partire dalle caditoie per arrivare alle previsioni meteo, fino ai protocolli di allerta. Si grida al lupo al lupo e poi quando il lupo arriva davvero ci si fa trovare impreparati: questo è intollerabile”
info: us. Ancora Italia Toscana- Valeria Contardi 366 141 8803

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter