Attualità
Il consiglio comunale

La Lega preannuncia battaglia in consiglio comunale a Quarrata

La Lega vuole chiarimenti

La Lega preannuncia battaglia in consiglio comunale a Quarrata
Attualità Piana, 28 Luglio 2022 ore 10:20

Nel prossimo Consiglio Comunale di stasera giovedì 28 luglio la Lega presenta due mozioni e una
interrogazione

Sarà sollevato un problema molto sentito in città

Spiegano i Consiglieri della Lega Stefano Nigi e Giancarlo Noci: "Nel prossimo Consiglio di stasera giovedì 28
luglio porteremo all’attenzione del Consiglio Comunale delle vicende di notevole importanza per la comunità:
l’annoso e mai risolto problema dei rifiuti abbandonati in mote zone della città, il consueto problema degli
incendi estivi che partono da terreni incolti e abbandonati in prossimità del centro cittadino e in zone
densamente abitate, in oltre andremo a segnalare l’ennesima situazione di degrado e pericolo al cimitero di
Santallemura".
La prima mozione riassume il Capogruppo Leghista Stefano Nigi chiede di contrastare il fenomeno
dell’abbandono abusivo di rifiuti, mediante l’istallazione di fototrappole di ultima generazione.
Continua il Consigliere Nigi: Il problema dell’abbandono di rifiuti sul territorio cittadino, purtroppo non è
limitato alla maleducazione di qualche cittadino incivile, ma nasconde un giro di illecito smaltimento di rifiuti
"speciali” per lo più scarti tessili e calcinacci provenienti anche da comuni limitrofi e chiaramente prodotti
violando un sacco di leggi e regolamenti: sfruttamento del lavoro nero, violazioni delle norme sulla sicurezza
sul lavoro, evasione fiscale , concorrenza sleale verso le aziende rispettose delle norme oltre all’evidente
degrado e inquinamento ambientale che il fenomeno crea. Quasi ogni giorno leggiamo di segnalazioni di
abbandoni fatti da Lega Ambiente, ma come prevedeva il programma elettorale della coalizione che mi
sosteneva come candidato Sindaco “il problema non può più essere lasciato all’attività meritoria delle
associazioni ma deve essere l’Amministrazione comunale a farsene carico”, per questi motivi chiederemo di
introdurre un certo numero di foto trappole di ultima generazione nei luoghi più interessati dal fenomeno in
modo di identificare e sanzionare il maggior numero di trasgressori.
Prosegue il Capogruppo Leghista descrivendo la seconda interrogazione che nasce dal recente incendio che
ha interessato un terreno incolto, coperto di sterpaglie e piante morte nella locale via Torino andando a
lambire il giardino di un condominio e minacciando l’adiacente plesso scolastico ed praticamente la fotocopia
di quella dell’agosto dello scorso anno dove gli incendi partiti da terreni coperti da erba alta e sterpaglie
vicino a abitazioni furo addirittura tre, la domanda è sempre la stessa : quante sono le sanzioni elevate ai
proprietari o conduttori di terreni che non ottemperano alla pulizia degli stessi mediante taglio dell’erba e
rimozione delle potature come previsto dall’ordinanza Sindacale n.143 del 2016. La risposta che abbiamo
avuto lo scorso anno fu abbastanza deludente con un numero di violazioni accertate troppo basso rispetto al
numero di terreni coperti di rovi, erba secca e piante morte che si può vedere percorrendo il territorio
quarratino. La seconda domanda invece è cosa intenda fare l’amministrazione per prevenire gli incendi estivi
in particolare sulla parte boschiva dal Montalbano che causa l’incuria in cui attualmente versa in caso di
incendio potrebbe diventare una vera bomba di difficile spegnimento.
Conclude il Consigliere Noci (recentemente rieletto Segretario cittadino della Lega) : la terza mozione ci porta
di nuovo a occuparci della sicurezza e del decoro dei cimiteri cittadini, cosa che ormai facciamo da anni, anche
questa volta si tratta del cimitero di Santallemura dove il pesante cancello in ferro dell’ingresso principale
nella parte monumentale e staccato dai perni e la colonna in pietra serena che lo sostiene spezzata e
pericolante , oltre ciò ormai da mesi esposta all’intemperie ,fra un vialetto e delle tombe in “terra” giace una
grande cassa di legno contenente un montacarichi che deve essere istallato per raggiungere il piano
superiore, il tetto della cassa ormai ha ceduto e il montacarichi rischia di deteriorarsi prima di essere mai
usato , le nostre richieste sono solo quelli di mettere in sicurezza e restaurare colonna e cancello e istallare
o ricoverare il montacarichi in un luogo coperto e asciutto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter