Attualità
il percorso

Inserimento lavorativo persone con disabilità psichica, mozione in Regione di Fratoni (Pd)

Impegni precisi chiesti alla Giunta Regionale della Toscana per affrontare il tema dell'inserimento nel mondo del lavoro delle persone affette da disabilità psichiche: se ne parla in una mozione presentata dalla consigliera Federica Fratoni (Pd).

Inserimento lavorativo persone con disabilità psichica, mozione in Regione di Fratoni (Pd)
Attualità Pistoia, 04 Maggio 2022 ore 10:51

L’inserimento lavorativo delle persone con disabilità psichica al centro di una mozione presentata dal gruppo PD in Consiglio regionale. L’atto, che vede come prima firmataria la consigliera Federica Fratoni, chiede alla giunta toscana alcuni impegni precisi: “attivarsi, per quanto di propria competenza, ad effettuare un monitoraggio costante sulla attività riguardante l’avviamento al lavoro delle persone con disabilità ai sensi della legge 68/99, con particolare attenzione ai disabili psichici sia delle aziende private che delle amministrazioni pubbliche; valutare la possibilità di prevedere incontri periodici per la condivisione dei risultati del monitoraggio tra ARTI (Agenzia regionale Toscana per l’Impiego), coordinamento toscano associazioni per la salute mentale, i coordinatori dei dipartimenti salute mentale area vasta ed altri soggetti interessati.

Disabilità psichica e lavoro, una mozione in Regione di Fratoni (PD)

Infine la mozione chiede alla giunta di “valutare l’attivazione di un percorso, con il coinvolgimento di ARTI, dei rappresentanti dei dipartimenti di salute mentale e del coordinamento toscano delle associazioni per la salute mentale, finalizzato ad affrontare complessivamente il tema dell’inserimento lavorativo dei disabili psichici, anche valutando la necessità di aggiornare le disposizioni regionali in materia”.

«Anche in qualità di componente della commissione Sanità e politiche sociali – spiega Fratoni - ho raccolto molto volentieri le sollecitazioni dell’associazionismo pistoiese e in particolare di "Oltre L'Orizzonte". Ritengo che la difesa dei diritti delle persone con disabilità rappresenta uno dei doveri fondamentali di una società civile e, in questo quadro, la promozione dell’inserimento lavorativo di questi cittadini riveste una particolare importanza in quanto non rappresenta solo uno strumento finalizzato alla sussistenza dell’individuo ma anche un modo per favorire il recupero della soddisfazione, dell’ autostima e della dignità, nell’ottica di una migliore qualità della vita e di un completo inserimento nella società. Si tratta certamente – continua Fratoni – di un tema molto delicato, che riguarda direttamente decine di famiglie in Toscana e dove le competenze della Regione sono limitate. Ma – conclude – nell’ottica di un’integrazione tra le attività di gestione di ARTI e le politiche socio-sanitarie, credo si possa fare qualche passo avanti».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter