Attualità
Ponte buggianese

Iniziati i lavori per la “Casa della Salute”

Come aveva preannunciato il sindaco Nicola Tesi ha preso il via un’opera molto attesa

Iniziati i lavori per la “Casa della Salute”
Attualità Pistoia, 21 Novembre 2021 ore 10:00

Al via i lavori per la Casa della salute” di ponte Buggianese. L’opera tanto attesa richiederà almeno sei mesi di lavori un investimento che si aggirerà sui 450mila euro e sarà realizzata dalla ditta Unicop di Prato.

Ha annunciato la cosa il primo cittadino Nicola Tesi che è entrato anche nei dettagli del progetto.

Si apre il cantiere?

«Sì, finalmente partono i lavori il cui avvio era stato annunciato ad agosto e poi è un po’ slittato. Per quanto riguarda le tempistiche è realistico pensare che per vedere compiuta l’opera dovremo aspettare circa sei mesi. Dopo i quiali avremo finalmente la nostra casa della Salute, adesso ribattezzata Casa di Comunità».

Che servizi saranno erogati dalla struttura?

«Lì sostanzialmente dovranno starci i medici e sarà il punto prelievi adesso temporaneamente spostato nei locali adiacenti alla Pubblica Assistenza. In altre parole in quel luogo sorgerà il complesso sociosanitario di Ponte Biuggianese».

Oltre che un intervento di pubblica utilità sistemate anche un immobile?

«Si configura, certamente anche come un importante recupero architettonico di un immobile nel cuore del paese e prevede la messa a norma per essere fruibile dai disabili. Le risorse economiche messe a disposiazione dall’Asl (450.000 ndr) non sono poche eper questa ragione debbo pubblicamente ringraziare l’ingegnere Erme Tesi, perché ha seguito tutta la pratica».

Però c’è stato un ritardo, no?

«Purtroppo si, da agosto a settembre ha costretto anchela dottoressa Silvestri a trasferirsi temporaneamente, però adesso tutto è stato superato e nell’aprile 2022 vedremo finita la Casa della Salute».

Della sede della Pubblica Assistenza che ci dice?

«Che l’Amministrazione stante il Pnrr è impegnata per il rifacimento, o meglio la ristrutturazione e riqualificazione energetica della sede della locale Croce oro che è di proprietà del Comune».

Farete nuovi parcheggi?

«Abbiamo idea di sfruttare al meglio la piazza Nannini. E più avanti vorremmo ripensare piazza Banditori».