Attualità
NOVITA'

Il Presidente Giani e l'Assessore Bezzini inaugurano il nuovo Hub Odontoiatrico di Pistoia: realizzato nel presidio il "Ceppo", è il secondo dell'Azienda per adulti e bambini

All'apertura del nuovo polo odontoiatrico hanno partecipato, tra gli altri, il sottosegretario Caterina Bini, i consiglieri regionali Federica Fratoni e Alessandro Capecchi, il presidente della Sds della Valdinievole Alessio Torrigiani, il direttore della zona distretto di Pistoia e direttore del dipartimento rete sanitaria territoriale Daniele Mannelli, il direttore sanitario del presidio San Jacopo Lucilla Di Renzo , il direttore delle professioni infermieristiche area pistoiese Paolo Cellini e il direttore infermieri Pistoia Monica Chiti.

Il Presidente Giani e l'Assessore Bezzini inaugurano il nuovo Hub Odontoiatrico di Pistoia: realizzato nel presidio il "Ceppo", è il secondo dell'Azienda per adulti e bambini
Attualità Pistoia, 25 Settembre 2021 ore 17:13

E' stato inaugurato stamattina dal presidente della regione Eugenio Giani e dall'assessore regionale al diritto alla salute e sanità Simone Bezzini, il nuovo Hub Odontoiatrico di Pistoia nel presidio il "Ceppo". La cerimonia è avvenuta alla presenza del direttore generale Paolo Morello Marchese, del sindaco Alessandro Tomasi e del vicesindaco e presidente della SDS Anna Maria Celesti.

Il Vescovo monsignor Fausto Tardelli ha impartito la benedizione alla nuova struttura

Dalla prevenzione all'odontoiatria conservativa e protesica fino agli interventi più complessi, il nuovo Hub garantisce prestazioni di primo e secondo livello per adulti e bambini ed è riferimento per un bacino di utenza di 850.000 cittadini: in pratica per tutti coloro che risiedono nelle aree territoriali oltre che pistoiese, di Empoli e Prato.

All'apertura del nuovo polo odontoiatrico hanno partecipato, tra gli altri, il sottosegretario Caterina Bini, i consiglieri regionali Federica Fratoni e Alessandro Capecchi, il presidente della Sds della Valdinievole Alessio Torrigiani, il direttore della zona distretto di Pistoia e direttore del dipartimento rete sanitaria territoriale Daniele Mannelli, il direttore sanitario del presidio San Jacopo Lucilla Di Renzo , il direttore delle professioni infermieristiche area pistoiese Paolo Cellini e il direttore infermieri Pistoia Monica Chiti.

"Questa iniziativa di sanità pubblica è di grande importanza - ha sottolineato il presidente Giani- e si è realizzata in un contesto di eccellenza: a Pistoia, in pratica, è stato anticipato il decreto Cura Italia per il notevole sviluppo del rapporto tra territorio e sistema ospedaliero. In particolare - ha aggiunto il presidente- uno spazio, come quello dell'ex ospedale, ha ritrovato una sua nuova prospettiva con la creazione di servizi specialisti come l'Odontoiatria, inaugurata oggi, ma anche e soprattutto con i posti letto di Cure Intermedie. Il ''Ceppo' assume quindi la connotazione di Ospedale di Comunità e la sanità pistoiese contribuisce a far raggiungere quelle punte di alta qualità a tutto il nostro sistema regionale pubblico collocandolo come uno dei migliori a livello nazionale, fatto questo che è stato evidenziato in questi giorni proprio dalla classifica nazionale".

"La AUSl Toscana centro sta lavorando per implementare e migliorare i servizi ai cittadini in tutti i settori di attività. L'Odontoiatria è concepita come un servizio prevalentemente a carattere privato ma essa a livello pubblico può svolgere, oltre ad una funzione sanitaria, anche l'importante presa in carico delle fasce più fragili e socialmente più deboli della popolazione. Oggi il nostro sistema pubblico ha dunque compiuto un ulteriore e significativo avanzamento", ha aggiunto l'assessore Bezzini.

Il direttore generale Paolo Morello ha dichiarato: "possiamo dire di aver praticamente completato il nostro sistema Odontoiatrico aziendale: dopo l'Hub di Villa Margherita, aperto due anni fa nell'area fiorentina, che resta il nostro polo di riferimento aziendale, in quanto eroga prestazioni che arrivano fino al terzo livello e quindi di alta specializzazione, con il secondo Hub attivato a Pistoia i cittadini, adulti e bambini, che fanno riferimento ai nostri territori, ora possono contare su due strutture dotate di attrezzature e competenze professionali elevate. L'attività dei due Hub - ha proseguito il Dg- si integra poi con gli altri ambulatori periferici territoriali (spokes), presenti anche nelle strutture ospedaliere per assicurare gli interventi in sicurezza ai pazienti con fragilità o rischio clinico. Infine, ma non certo per importanza, la nostra organizzazione si completa con l'assistenza domiciliare, rivolta ai pazienti non autosufficienti ed ai cittadini con fragilità sanitaria e sociale; le stesse équipe si recano anche nelle Rsa".

Ha evidenziato il Sindaco di Pistoia: “con questo nuovo servizio aperto all’ex ospedale del Ceppo, prende forma sempre più quel centro sociosanitario che abbiamo fortemente voluto con il nuovo accordo di programma per la rigenerazione urbana firmato nel 2019. Dopo i 72 posti letto per le cure intermedie inaugurati nel 2020 - che si sono rivelati fondamentali nei periodi più critici della pandemia – e l’apertura del centro prelievi, da oggi il nostro ex ospedale offre anche questo ulteriore servizio diventando un punto di riferimento per il nostro territorio e per quelli vicini. Sempre più questo luogo si configura come un ospedale di comunità e mi auguro che possa essere capace, nei programmi della Asl e della Regione Toscana di attrarre il maggior numero di fondi possibili dal Pnrr”.

“Prosegue il percorso di riorganizzazione dei servizi, sanitari e sociali, nel vecchio Ceppo il presidio sta diventando sempre più punto di riferimento certo per il cittadino, assumendo progressivamente la connotazione di una struttura polivalente e polifunzionale territoriale in grado di erogare le cure primarie e di garantire la presa in carico globale della persona e la continuità assistenziale ospedale-territorio; l'obiettivo è quello di arrivare ad un vero e prorpio ospedale di comunità: un ponte tra il ricovero e l'assistenza a domicilio – ha sottolineato la presidente della SdS pistoiese –.

La struttura pistoiese è inserita nel dipartimento chirurgico (diretto dal dottor Stefano Michelagnoli), ed è in particolare afferente all'Area Chirurgia Testa-Collo (diretta dal dottor Marco Massagli); il personale dell'Hub oltre ad essere composto dai dentisti si completa con quello infermieristico, tecnico ed amministrativo.

La funzionalità e l'organizzazione del nuovo Hub sono state illustrate ai presenti dal responsabile, il dottor Luca Lillo, direttore della struttura complessa di Odontoiatria di Empoli, Prato e Pistoia.

Le modifiche strutturali hanno consentito di realizzare una sala d'attesa e front-office, quattro ambulatori con altrettanti riuniti (le poltrone attrezzate di uso dentistico), una stanza adibita ai RaggiX, un laboratorio tecnico e una stanza per il personale. Nell'Hub pistoiese le attività svolte sono di primo e secondo livello clinico: prevenzione odontoiatria conservativa per adulti e pediatrica, chirurgia di base, protesi sono le prestazioni di base alle quali si uniscono quelle più avanzate che riguardano gli interventi conservativi e complessi, la chirurgia complessa, l'implantologia, l'implantoprotesi, l'ortodonzia.

Il dottor Lillo ha, inoltre, sottolineato che nell'Hub verranno attivati ambulatori innovativi quali quello di Gnatologia e di Patologia Orale (per la gestione delle malattie benigne della mucosa orale e oltre che per la diagnosi precoce di tumori di questo distretto anatomico), con percorsi di collegamento con le strutture specialistiche di oncologia e di otorino. In pratica nell'Hub del "Ceppo" è stata trasferita tutta l'attività che prima veniva svolta in via della Quiete e, che per l'inadeguatezza degli spazi e la vetustità dei locali, non poteva essere potenziata e sviluppata.

L'Hub è stato realizzato al secondo piano del Padiglione Cassa di Risparmio (dove era situato il reparto di medicina quando era attivo il vecchio ospedale) e i lavori di adeguamento sono stati condotti dall'area tecnica (diretta dall'ingegnere Ermes Tesi); l'investimento comprensivo delle attrezzature è stato di 170mila euro. L'Hub è situato nel cuore cittadino, in piazza Giovanni XXIII, raggiungibile dai mezzi pubblici e dotato di parcheggio.

"Con l'attivazione dell'Hub Odontoiatrico si aggiunge un altro step al recupero dell'ex ospedale e la nuova struttura va a sommarsi ai servizi già presenti: il Laboratorio Ausili e Protesi, le Cure Intermedie e il Punto Prelievi. Mi sembra un buon risultato per la popolazione e anche per la città" - ha affermato la dottoressa Silvia Mantero, direttore valutazione bisogni e identificazione risposte continuità assistenziale, e referente del "Ceppo"-

Nella provincia pistoiese, viene ovviamente mantenuta l'intera rete dei presidi odontoiatrici periferici: gli spokes. Tali ambulatori territoriali sono presenti al Piot di San Marcello (per le attività di primo livello clinico) e a Montecatini Terme (sempre per il primo livello clinico oltre all'ortodonzia) e nei presidi ospedalieri San Jacopo e S.S. Cosma e Damiano per quanto riguarda la presa in carico dei pazienti con disabilità e ad alto rischio clinico (ad esempio gli oncologici).

L'accesso all'Hub del "Ceppo", per la prima visita, e tramite appuntamento al Cup 2.0 con le diverse modalità in essere (dalla prenotazione telefonica, all'invio della mail ecc… ) mentre gli appuntamenti successivi saranno direttamente programmati dagli specialisti. Nuove agende saranno generate per l'abbattimento dei tempi di attesa.

L'équipe dell'Hub di Pistoia, oltre al dottor Lillo, è composta dagli odontoiatri Elio De Angelis, Selina Cellini, Giulia Fortini, Roberta Biancalani, Marta Paoletti, Ilaria Giorgini, Antonio Pelagalli, Claudio Baldinotti, Paolo Meggiboschi, Francesco Piras, Stefano Marianelli e Daniele Preziuso; dagli operatori socio sanitari addetti alla poltrona Morena Casini, Monica Benedetti, Giusy Fiorito, Serena Puccianti e dalle coordinatrici infermieristiche Federica Paolacci e Nicoletta Franchi.