Attualità
L'idea

Il culto Jacopeo volano di crescita per il territorio

Il turismo religioso come mezzo di sviluppo

Il culto Jacopeo volano di crescita per il territorio
Attualità Pistoia, 31 Maggio 2022 ore 14:30

Un punto fermo per la lista "Amo Pistoia"

"Punteremo al turismo religioso"

"Il culto di San Jacopo - si legge nella nota diffusa dai rappresentanti della lista - e i cammini Jacopei al centro del programma della lista “Amo Pistoia”. In vista dei prossimi cinque anni di mandato, l’assessore uscente al turismo Alessandro Sabella insieme ai candidati della lista civica a sostegno di Alessandro Tomasi decidono di concentrare il loro impegno sull’attrattività del culto Jacopeo. Grazie ai cammini studiati negli ultimi cinque anni, centinaia di pellegrini si sono affacciati a Pistoia per apprezzarne le bellezze culturali. Non solo il cammino di San Jacopo valorizza le zone collinari e periferiche portando turisti dove difficilmente si arriverebbe con il solo turismo commerciale. Il cammino di San Jacopo in Toscana coinvolge molti comuni, ma Pistoia ne è una direttrice fondamentale. Il percorso, nel dettaglio, riscopre e valorizza una direttrice viaria antica più di duemila anni, la Via Cassia – Clodia, che collega le città di Firenze, Prato, Pistoia, Pescia e Lucca, costituendo un tratto del Cammino verso Santiago di Compostella. La seconda parte del Cammino conduce il pellegrino a Pisa e Livorno sulla direttrice della Via Aemilia Scauri romana. Il percorso attraversa un territorio reso unico dalla frequenza di eccezionali testimonianze storiche, artistiche, naturalistiche e religiose, fra cui sette cattedrali fra le più famose al mondo. Dal porto di Livorno, come accaduto per secoli sulle rotte marittime commerciali, ci si può imbarcare per Barcellona e, seguendo i cammini jacopei catalani e il Cammino dell’Ebro, si toccano i maggiori santuari mariani spagnoli di Montserrat e della Vergine del Pilar, per poi raggiungere Logroño e proseguire per Santiago di Compostella attraverso il Cammino Francese”. Amo Pistoia, grazie all’impegno dell’assessore Alessandro Sabella continuerà ad investire in questo magnifico patrimonio culturale pistoiese che rende la città una tappa imprescindibile del culto Jacopeo".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter