Attualità

Giovanni Capecchi è il nuovo presidente di Uniser

Scelto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia: prende il posto di Giovanni Tarli Barbieri, nominato pro rettore dell’Università di Firenze. I ringraziamenti e gli auguri del Cda e del vicepresidente Ezio Menchi.

Giovanni Capecchi è il nuovo presidente di Uniser
Attualità Pistoia, 22 Settembre 2021 ore 13:37

Nel corso della sua riunione di ieri pomeriggio il Consiglio di amministrazione di Uniser, il Centro avanzato di ricerca, alta formazione, innovazione e servizi di Pistoia, ha preso atto delle dimissioni del suo presidente, Giovanni Tarli Barbieri, docente di diritto costituzionale presso l’Ateneo fiorentino, che è stato nominato pro rettore vicario dell’Università di Firenze, una carica che lo rende incompatibile con il ruolo ricoperto in Uniser.

La novità

Al suo posto il Consiglio di amministrazione ha dato il suo gradimento al nuovo presidente, che è uno dei suoi componenti. E’ Giovanni Capecchi, pistoiese e docente di letteratura italiana all’università per stranieri di Perugia, che è stato indicato dal socio unico di Uniser, cioè dalla Fondazione Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia.

I componenti del Cda augurano a Capecchi di svolgere il suo nuovo incarico con la stessa passione e competenza mostrati in questi mesi di attività in seno all’organismo dirigente.

E’ il vicepresidente di Uniser, Ezio Menchi, a rivolgere al presidente uscente un saluto non formale.

“Come componente del Cda di Uniser – queste le sue parole – e come cittadino mi sento orgoglioso per il fatto che il professor Tarli Barbieri sia stato scelto per questo incarico di grande responsabilità e prestigio. Questi primi mesi di lavoro con lui e con il Cda sono stati molto costruttivi e altamente coinvolgenti non solo per la condivisione e la coerente realizzazione di idee e programmi, ma anche per l'empatia che si creata nel gruppo da lui guidato. Cercheremo in futuro di cogliere ogni occasione utile per collaborare ancora con il professor Tarli Barbieri nel pieno rispetto del suo nuovo ruolo”.

Tra i primi appuntamenti che vedranno impegnati il nuovo presidente e il Cda figurano un programma strutturale di ricerca e sviluppo su Letteratura, Territorio, Economia, il Corso di studi dedicato al conoscere ed insegnare la Costituzione e l’inaugurazione dell’aula di Carme, il Centro di ricerca avanzata in didattica della Matematica, un laboratorio di ricerca unico al mondo.