Attualità
L'idea

Forza Italia punta sul Made in Italy a Pistoia

Il rilancio della qualità

Forza Italia punta sul Made in Italy a Pistoia
Attualità Pistoia, 07 Luglio 2022 ore 11:13

“Una Pistoia che crede ed investe sulla qualità data dal nostro Made in Italy-Tuscany”. Oggi, più che mai, con una globalizzazione che ha reso la qualità dei prodotti assai inferiore, si deve intervenire con forza, e maggiore identità, perchè si possano vedere le nostre capacità in prima linea, nel nostro territorio, con meno ingerenze di mercati di basso livello, e riqualificazione dei mercati in generale.

Il punto di Forza Italia sul Made in Italy

La dequalificazione dell’offerta merceologica ha reso più povera anche l’attrattiva del mercato bisettimanale, oggi di bassa qualità. Ciò non avvicina certo l’interesse di chi crede ancora nella moda come immagine e qualità italiana.

“Tante sono state le sollecitazioni pervenute dal settore commerciale del centro storico, e non solo, anche da attività produttive di livello, in questi ultimi anni “ dice la responsabile dipartimento regionale FI Made In italy Antonella Gramigna “ le richieste riguardano la riqualificazione delle aree pedonali, una maggiore qualità merceologica e di recupero di quella artigianalità che contraddistingue il Made In, anche nelle periferie. Su questo tema sono spesso intervenuta, anche presentando tramite il mio gruppo consiliare politico di riferimento, una mozione in tal senso, approvata come in altri comuni toscani, all’unanimità”.

Durante la recente campagna elettorale, proprio in tal senso, è stato organizzato dalla candidata FI-UDC lista “Sempre più pistoia”, Avv. Eleonora Scarpelli, un incontro proprio su questo tema assieme ad una rappresentanza dei commercianti del centro, ed a Antonella Gramigna, che segue da vicino le istanze di questo importante settore. Il Sindaco Tomasi, oltre ad aver inserito alcune proposte della suddetta mozione approvata nel programma dei prossimi cinque anni, ha accolto alcune sollecitazioni ed idee dai presenti, ed espresso la volontà di azioni concrete per riportare in centro e nelle periferie qualità, per preservare il Made In italy, patrimonio da tutelare, ed anche per maggiore attrattiva turistica ed investimenti economici nella nostra città.

“Nel programma del Sindaco Tomasi, e di ciò ringrazio, è compresa la parte che riguarda proprio alcuni propositi della mozione approvata: recupero delle botteghe artigiane, di un mercato di qualità, e di fiere dedicate esattamente alla bellezza del nostro patrimonio culturale e manifatturiero, nonché tutta la enogastronomia di cui siamo qualitativamente capaci.”

Anche l’avv. Eleonora Scarpelli assicura che il suo impegno ( anche da non eletta) proseguirà : “ Sarò al fianco della responsabile dipartimento Antonella Gramigna, ed assieme con il Sindaco, con l’assessore di riferimento, ed con i nostri neoeletti consiglieri comunali, per promuovere proposte in tal senso, perché Pistoia possa venire vissuta in primis dai cittadini come luogo di grande valore artigianale, e di bellezza ”.

 

Seguici sui nostri canali