NOVITA'

Emergenza abitativa, il Prefetto Iorio inaugura il Tavolo di concertazione dell’inclusione sociale

La Prefettura e gli Uffici preposti del Tribunale di Pistoia si coordineranno per razionalizzare e organizzare il ricorso all’assistenza della forza pubblica nell’esecuzione degli sfratti, assicurando il supporto delle Forze dell’Ordine quando necessario.

Emergenza abitativa, il Prefetto Iorio inaugura il Tavolo di concertazione dell’inclusione sociale
Attualità Pistoia, 16 Giugno 2021 ore 17:14

Questa mattina in Prefettura si è svolta una videoconferenza con i rappresentanti del Tribunale di Pistoia, del Comune di Pistoia, dell’Ordine degli Avvocati, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, della Società Pistoiese Edilizia Sociale, del Sindacato Unitario Nazionale Inquilini Assegnatari, del Patronato Inquilini SICET e dell’Unione Piccoli Proprietari Immobiliari di Pistoia per l’istituzione del Tavolo di concertazione dell’inclusione sociale, promosso dal Prefetto Gerlando Iorio per far fronte all’aggravarsi dell’emergenza abitativa in ragione della crisi epidemiologica in atto.

Il tavolo

Al Tavolo – costituito da qualificati rappresentanti degli enti sopracitati - è stata affidata l’attività di confronto e analisi del fenomeno territoriale dell’emergenza abitativa, che necessita di specifiche misure di contenimento e sostegno, soprattutto nella prospettiva del superamento dell’attuale fase di sospensione dell’esecuzione dei rilasci forzosi degli alloggi, dando avvio a progettualità concrete, sostenendo la costituzione di una rete istituzionale territoriale ed individuando azioni mirate di prevenzione e supporto alle situazioni sociali connesse con l’esecuzione degli sfratti.

A tale riguardo, la Prefettura e gli Uffici preposti del Tribunale di Pistoia si coordineranno per razionalizzare e organizzare il ricorso all’assistenza della forza pubblica nell’esecuzione degli sfratti, assicurando il supporto delle Forze dell’Ordine quando necessario.

Il Tavolo esaminerà inoltre l’opportunità di concedere eventuali differimenti all’esecuzione degli sfratti nei casi di morosità incolpevole contemplati dal Decreto Legge 102/2013, assicurando forme di sostegno alle parti interessate nonché l’equo indennizzo dei locatori.

Il Tavolo fornirà gli indirizzi per effettuare la mappatura e analisi dei beni immobili sul territorio, che potrebbero essere destinati per finalità di emergenza abitativa, verificando inoltre la fattibilità di interventi di riconversione dei beni in alloggi sociali e promuovendo iniziative con gli enti pubblici e gli operatori del Terzo Settore, che potranno di volta in volta opportunamente integrare la composizione del Tavolo di lavoro.

Il Presidente della Fondazione Caript, dott. Lorenzo Zogheri, ha espresso il proprio apprezzamento rispetto all’iniziativa, alla quale l’ente contribuirà attivamente con un proprio rappresentante che prenderà parte ai lavori del Tavolo.