Attualità
Le proposte elettorali

Edoardo Fanucci incontra Coldiretti

I rincari nel settore energetico e la carenza d'acqua creano problemi enormi alle aziende. Servono risorse straordinarie per fronteggiare l'emergenza

Edoardo Fanucci incontra Coldiretti
Attualità Pistoia, 11 Settembre 2022 ore 08:59

Edoardo Fanuci: "Proposte concrete a partire dal territorio: snelliamo le procedure per il fotovoltaico". Continuano gli incontri del candidato Edoardo Fanucci con le categorie economiche.

A Pistoia la visita nelle sedi delle associazioni del comparto agricolo.

"I rincari nel settore energetico e la carenza d'acqua creano problemi enormi alle aziende. Servono risorse straordinarie per fronteggiare l'emergenza. E servono scelte chiare su rigassificatori e impianti eolici".

"Caliamo nel territorio le nostre politiche: diciamo sì agli impianti fotovoltaici nella provincia di Pistoia. Il problema sono i tempi lunghi e le autorizzazioni difficili? Chiediamo di accelerarli, di adottare procedure semplificate e di introdurre il principio del silenzio assenso". E' uno dei passaggi chiave dell'intervento di Edoardo Fanucci, candidato per il terzo Polo nel collegio uninominale della Camera Pistoia-Prato-Mugello, nel corso dell'incontro organizzato ieri pomeriggio da Coldiretti Pistoia. La riunione fa parte di una serie di incontri che Fanucci sta portando avanti con i rappresentanti delle categorie economiche dei vari settori. Ieri è stata la volta dell'agricoltura con Coldiretti e Confagricoltura. "I rincari del costo dell'energia e la carenza d'acqua stanno pesando enormemente sui bilanci delle aziende – ha sottolineato Fanucci -. Per fronteggiare questa emergenza servono interventi straordinari. Bene ha fatto Carlo Calenda a proporre a tutte le forze politiche un brevissimo stop alla campagna elettorale, seguito da un'apposita convocazione del Parlamento per decidere in tal senso, considerando che l'attuale governo – che alcuni partiti hanno sciaguratamente fatto cadere – è in carica solo per gli affari correnti. Se così non sarà, che allora sia il primo atto del nuovo Parlamento subito dopo il voto del 25 settembre".

Tutti i settori sono in grande sofferenza e la via da seguire è obbligata. "Bisogna evitare che l'impatto del costo del gas faccia chiudere le imprese e faccia andare in rovina le famiglie – ha sottolineato ancora Fanucci -. In Italia abbiamo ridotto le estrazioni di gas dell'80%, a partire dal 2001, per motivazioni puramente ideologiche. Dobbiamo smettere di dire di 'no' a tutto e dobbiamo renderci più autonomi per la fornitura di gas dalla Russia per l'oggi e per il domani – conclude il candidato della lista Azione Italia Viva -. Per la parte che compete la nostra Regione bisogna procedere con il rigassificatore di Piombino, con le pale eoliche in Mugello, con il fotovoltaico a Pistoia così come altrove".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter