Attualità
grande dolore

E' scomparso a 64 anni il dottor Pier Francesco Parra, conosciutissimo in Valdinievole

La scomparsa a 64 anni del dottor Pier Francesco Parra, conosciutissimo a Montecatini ed in Valdinievole: lascia la moglie e tre figli.

E' scomparso a 64 anni il dottor Pier Francesco Parra, conosciutissimo in Valdinievole
Attualità Valdinievole, 29 Novembre 2021 ore 15:50

L'annuncio da parte della Federtennis: è scomparso, all'età di 64 anni, il notissimo dottore Pier Francesco Parra nato a Grosseto ma con studio medico a Montecatini Terme. Conosciuto per essere il "re del laser".

La scomparsa di Pier Francesco Parra

Grande dolore a Montecatini Terme dopo che si è diffusa la notizia della scomparsa, a soli 64 anni, del dottor Pier Francesco Parra, stimatissimo medico di Grosseto che aveva nella cittadina termale un proprio studio nel quale esercitava la professione. Ne ha dato notizia la Federtennis, visto che per tantissimi anni è stato il dottore dei tennisti, ma ha avuto incarichi anche nel basket e nel calcio (con la Juventus) oltre che con numerosi vip che si sono affidati alle sue cure ed al suo laser per la riabilitazione post-operatoria o di infortuni sportivi.

A piangere la sua scomparsa sono la moglie Chiara ed i tre figli: a tutta la famiglia giungano anche le condoglianze della redazione del Giornale di Pistoia e della Valdinievole e di Primapistoia.it

Parra si era laureato in Medicina all’Università di Pisa ottenendo il massimo dei voti andandosi poi a specializzare in Chirurgia generale e in Chirurgia d’urgenza e Pronto soccorso perfezionando ulteriormente studi e professionalità in Francia.

Come detto, non solo sport ma anche vip visto che curava anche personalità del calibro di Paolo Bonolis o di Fiorello, tanto per rimanere nel campo della televisione.

Ulteriori aggiornamenti e dettagli sul "Giornale di Pistoia e della Valdinievole" in edicola da venerdì 3 dicembre.

Il ricordo del sindaco Baroncini

“La scomparsa improvvisa e prematura del prof Francesco Parra mi ha lasciato senza parole e addolorato. Ci avevo parlato qualche giorno fa. Avevamo un ottimo rapporto di simpatia reciproca nato con la consegna che ebbi l’onore di fargli, appena eletto sindaco, assieme all’allora Prefetto Emilia Zarrilli, dell’onorificenza di Commendatore. Amava Montecatini Terme, la sua e nostra città, mi suggeriva spesso idee e proposte per valorizzare il nostro territorio, ultima delle quali la consegna di un airone d’oro alla famiglia di Gigi Proietti, visto quello che il Maestro aveva fatto nella nostra città. Iniziativa che intendo portare aventi anche in suo ricordo. Un uomo che amava la vita e anche divertirsi, e donare agli altri: tantissime le iniziative benefiche con le quali pensava sempre al prossimo. Ho un bellissimo ricordo di lui, di un suo compleanno al mare cui mi aveva invitato e in cui ci divertimmo tanto. Se n’è andato troppo presto. Per quanto concerne la sua professione, che dire? Era un punto di riferimento, un vero orgoglio montecatinese.

Come sindaco lo ringrazio a nome della città per tutto quello che ha costruito con il suo lavoro e le sue grandi capacità, che hanno contribuito a far parlare del nostro territorio. Un’eccellenza assoluta che ci mancherà tantissimo. Sentite condoglianze e un sincero abbraccio a tutti i familiari da parte mia e di tutta l’amministrazione comunale, e mi sento di dire “grazie di cuore professore!” a nome di tutta la città.”