Attualità
Il daspo

Divieto di accesso alle manifestazioni sportive per due tifosi della Pistoiese

Niente più stadio per due tifosi arancioni

Divieto di accesso alle manifestazioni sportive per due tifosi della Pistoiese
Attualità Pistoia, 05 Agosto 2022 ore 21:32

Il Questore della provincia di Pistoia, Olimpia Abbate, ha emesso due provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive nei confronti di altrettanti tifosi della Pistoiese.

I fatti alla base della misura di prevenzione risalgono all’incontro di calcio Pistoiese - Imolese, gara del campionato di Lega Pro, disputatasi il 07.05.2022 allo stadio comunale “M. Melani” di via delle Olimpiadi a Pistoia.

In quell’occasione, durante lo svolgimento del secondo tempo della partita, alcuni dei supporters assiepati nel settore della tribuna centrale – lato nord – dello stadio, denominato “ORANGE” e riservato ai tifosi locali presenti in gran numero, accesero dei fumogeni creando un pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica che avrebbe potuto pregiudicare il regolare svolgimento della competizione sportiva.

Sulla base degli accertamenti effettuati e della documentazione acquisita la Divisione Polizia Anticrimine attivava il procedimento amministrativo che si è concluso in data odierna con la firma dei due provvedimenti che vietano ai due tifosi di accedere ai luoghi ove si svolgono competizioni di calcio, ufficiali ed amichevoli, relative a campionati e tornei nazionali, professionistici e dilettantistici, disputate dalle squadre regolarmente iscritte alla F.I.G.C. e a tutte le competizioni ufficiali ed amichevoli delle nazionali di calcio che verranno disputate in Italia e negli altri Stati appartenenti all’U.E., anche se trasmessi in diretta su maxi schermi, per la durata di un anno. Nonché ai luoghi adiacenti agli stadi e in occasione di partite disputate tra le squadre appartenenti alla predetta Federazione e alle Nazionali di calcio e nella loro totalità, alle stazioni ferroviarie interessate agli arrivi ed alle partenze dei convogli delle tifoserie, in occasione dei citati incontri, alle cosiddette “fan-zone”, ai piazzali adibiti alla partenza arrivo e sosta degli autoveicoli che trasportino le tifoserie medesime, caselli autostradali, scali aerei, gli autogrill, gli esercizi pubblici presenti nei pressi degli impianti sportivi e che abitualmente sono frequentati prima, durante e dopo gli incontri di calcio ed in tutti gli altri luoghi interessati alla sosta, al transito ed al trasporto di coloro che partecipano od assistono alle competizioni medesime. Nello specifico, tali luoghi, per quanto attiene alla città di Pistoia, tre ore prima dell’inizio, durante, e tre ore dopo il termine delle gare cui prenderanno parte le squadre di calcio iscritte alle serie suddette, devono intendersi, oltre la stazione ferroviaria e l’uscita autostradale “A 11” corrispondente a Pistoia , quelli confinanti alle zone perimetrali riconducibili all’impianto sportivo “M. Melani” e le rispettive aree circostanti e parcheggi, nonché gli itinerari che conducono alla suindicata struttura ed ogni altro impianto ove la squadra della Pistoiese Calcio ospiti gli incontri.
Con riferimento alla società Pistoiese Calcio, il divieto è altresì esteso a tutti gli impianti sportivi ove questa svolga gli incontri, gli allenamenti, compresi i ritiri, nonché ai luoghi dove la predetta squadra dimori o prenda alloggio in occasione degli stessi o di gare ufficiali e amichevoli, prescrivendo di mantenere da essi una distanza di almeno 500 metri dal perimetro esterno.
Il divieto è applicato anche in occasione dell’allestimento delle coreografie in previsione dell’evento, nonché presso il luogo di concentramento dei tifosi organizzati interessati alla trasferta verso località ove si disputerà la manifestazione sportiva.
La violazione del divieto è punita con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 10.000 a 40.000 Euro

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter