Menu
Cerca
L'iniziativa

Il Comune di Quarrata stanzia 60mila euro per contributi in favore della ripartenza dello sport

Aperto il bando del Comune di Quarrata per garantire un sostegno alle società sportive del territorio con un contributo per la ripartenza dopo la fase pandemica.

Il Comune di Quarrata stanzia 60mila euro per contributi in favore della ripartenza dello sport
Attualità Piana, 09 Giugno 2021 ore 10:30

Da ieri, martedì 8 giugno, fino al 10 luglio le società sportive potranno fare richiesta dei contributi messi a disposizione dal Comune di Quarrata, per favorire la ripartenza delle attività sportive. L’Amministrazione ha infatti messo a disposizione 60mila euro per due misure di intervento a sostegno delle associazioni e società sportive quarratine colpite dalle chiusure anti-covid.

Contributi per le società sportive dal Comune di Quarrata

La prima linea di intervento prevede la concessione di un contributo straordinario sulla base del numero di atleti iscritti. Per questa misura sono stati stanziati complessivi 50.000 euro ed il contributo erogabile ad ogni singola realtà va da un minimo di euro 300 a un massimo di euro 8.000 da ripartire in modo proporzionale al numero degli atleti tesserati.

La seconda misura di sostegno prevede la concessione di un altro contributo straordinario a sostegno delle spese per le misure anti-covid (presidi sanitari, sanificazioni, ecc.) sostenute dalle realtà sportive. A tale scopo sono stati stanziati complessivi 10 mila euro; il contributo erogato coprirà fino al 70% del costo sostenuto dalle società e associazioni sportive, ed andrà da un minimo di 500 ad un massimo di 6.000 euro.

Per richiedere i contributi messi a disposizione attraverso queste due misure, le società sportive potranno partecipare al bando pubblicato sulla home page del Comune di Quarrata: https://bit.ly/3pwpE0E

L’Amministrazione ha poi messo in atto un altro strumento, che si rivolge specificatamente ai gestori degli impianti sportivi comunali, per i quali si prevedono agevolazioni al pagamento delle quote annuali degli impianti, per il periodo di sospensione delle attività, ossia la riduzione della quota annuale, pari a un dodicesimo del canone annuo per ciascun mese (o frazione di mese superiore a 15 giorni consecutivi) di sospensione dell’attività. Per ottenere l’agevolazione le società e le associazioni sportive dovranno presentare un’apposita domanda. Per questo terzo intervento di sostegno l’Amministrazione ha messo a disposizione 11mila euro.