Attualità
La novità

Certificata la parità di genere a Confcommercio

Il documento rappresenta la valorizzazione di un percorso connotato dalla ricerca dell’inclusività e dall’abbattimento di ogni potenziale barriera basata sul genere

Certificata la parità di genere a Confcommercio
Attualità Pistoia, 19 Ottobre 2022 ore 10:59

Parità di genere, il sistema Confcommercio ottiene la certificazione: “valore sociale e di impresa”

L’Associazione: “una modalità che consente di rendere trasparente la gestione paritaria dei rapporti di lavoro”

 

“Oggi è sempre più fondamentale esplicitare una gestione del rapporto di lavoro paritaria, per dare un messaggio forte: le differenze di genere non devono avere motivo di esistere”. Lo afferma Confcommercio Pistoia e Prato, commentando il conseguimento della Certificazione della Parità di Genere, da parte della sua società Omnia Scrl.

 

Il documento rappresenta la valorizzazione di un percorso connotato dalla ricerca dell’inclusività e dall’abbattimento di ogni potenziale barriera basata sul genere. La certificazione, prevista dalla legge 162/2021, mira ad eliminare – fra le altre cose - il divario di retribuzione tra uomini e donne. Le aziende con oltre 50 dipendenti sono chiamate, in questo senso, a redigere un rapporto sulla condizione del personale maschile e femminile, in relazione allo svolgimento della professione ed allo stato delle assunzioni. Omnia Scrl, una delle principali società di Confcommercio, è tra le prime 100 in Italia ad aver ottenuto il riconoscimento.

 

“Ci siamo sottoposti ad una radiografia – prosegue la nota – che vuole essere rappresentazione autentica di quelli che sono i rapporti di lavoro al nostro interno. Confcommercio si è messa in gioco intraprendendo un percorso avvertito come fortemente necessario, qualificandosi ulteriormente e lanciando un messaggio al mondo associativo. La parità di genere deve attestarsi sempre di più come valore sociale e come parametro di riferimento per le aziende pubbliche e private. Percorsi di questo tipo indicano la via per quel che concerne i criteri d’accesso al mercato del lavoro e il mantenimento delle quote in cui ci si è posizionati. Si tratta di un evidente plus sia dal punto di vista sociale che commerciale”.

L’attestazione, inserita dal Governo nel PNRR – Missione 5, alla voce “Inclusione e coesione”, darà priorità di accesso e valutazione per la partecipazione ai bandi. La certificazione è arrivata da GCerti Italy Assessment & Certification Srl, società facente parte di ACCREDIA.

“Un riconoscimento – si conclude l’intervento – che premia il lavoro svolto in questi anni nel segno di una garanzia effettiva della parità di genere. È un percorso rivolto all’inclusione e al superamento degli stereotipi che richiede un’attenzione ed una cura costanti”.

Seguici sui nostri canali