Attualità
Campagna elettorale

Ancora Italia: "Città di Pistoia in preda al degrado"

L'atto di accusa

Attualità Pistoia, 01 Giugno 2022 ore 13:30

Duro attacco di "Ancora Italia"

L'unica soluzione al declino secondo la lista di Claudia Placanica è votare per loro.

"Il comune e la città di Pistoia versano in uno stato di degrado allarmante. La conferma di quanto avvertito da Ancora Italia, che andrà alle elezioni con una lista da appoggio alla candidata sindaco Carla Breschi, emerge da un sondaggio in cui le valutazioni negative riguardano l'amministrazione Tomasi, ma anche le opposizioni" lo dichiara Claudia Placanica, capolista Ancora Italia alle amministrative di Pistoia

"La lista delle criticità è lunga: la qualità della vita è peggiorata, specie a causa della riduzione della capacità produttiva delle imprese locali, ma anche per la qualità dei servizi sanitari, la dotazione di impianti sportivi e la viabilità. I responsabili -secondo cittadini che hanno partecipato al sondaggio- fanno capo al centro-destra ma anche alle precedenti giunte di centro-sinistra. Solo il 27,8% dà un giudizio positivo sulla giunta uscente di cui viene stigmatizzata un'attività limitata alla gestione quotidiana fatta di ordinari lavori di manutenzione e che ha trascurato la vita culturale cittadina. Ma anche le giunte precedenti escono malconce dal sondaggio. La sentenza finale è tranchant: i partiti non sono più capaci di essere un punto di riferimento e i candidati sono espressi da una classe politica locale che ha fatto ormai il suo tempo" sottolinea Placanica.

Che aggiunge: "nell'area del dissenso, Ancora Italia è l'unico partito che appoggia un candidato sindaco di un altro partito. Questa scelta ha a che vedere proprio con i limiti della politica locale di cui i cittadini sono attenti testimoni. Ancora Italia, nell'alleanza con italexit, pur mantenendo la propria identità di partito consapevole delle problematiche sul territorio che richiedono analisi, visione e soluzione, ha ritenuto Carla Breschi una donna, un dottore che da molti anni segue la politica di cui è protagonista e può avvalersi della sua esperienza sia in ambito professionale che istituzionale. Per questo abbiamo rinunciato ad andare da soli a questa tornata elettorale e ad esprimere un nostro candidato sindaco consapevoli del fatto che questa fase della storia nazionale induce a uno sforzo di compattamento".

"Se destra e sinistra vincono, ciò non è dovuto alle loro capacità e qualità, ma alla mancanza di un’alternativa. Quella alternativa oggi siamo noi. La stampa e le tv stanno tentando di rimuovere la nostra esistenza e presenza. Ma i cittadini che entrano in contatto con Ancora Italia sono interessati e coinvolti dalla spinta alla democrazia incarnata da un partito espressione di una moneta che parte dal basso ma capace di una interpretazione complessa dei processi dei fenomeni. Ecco la leadership democratica e, se non ora, a breve, gli italiani se ne renderanno conto" conclude Placanica.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter