Attualità
La vertenza

Alival: sconcertante atteggiamento di Lactalis

La multinazionale francese, proprietaria dello stabilimento non si è seduta al tavolo di crisi

Alival: sconcertante atteggiamento di Lactalis
Attualità Valdinievole, 11 Maggio 2022 ore 08:10

Sconcerta l’assenza di Lactalis con la sua BU Nuova Castelli alla prima riunione del Tavolo di crisi aperto dalla Regione Toscana a seguito dell’annunciata chiusura di Ponte Buggianese - affermano in una nota congiunta Francesco Baccanelli, Flai Cgil Pistoia-Prato, e Carla Ciocci, Ugl Agroalimentare, congiuntamente alle Rsu del sito della Valdinievole.

Una mossa quella di Latalis che probabilmente nessuno si aspettava.

A fronte della tempestività della Regione nell’aprire un confronto sul futuro degli 80 dipendenti toscani, tra Ponte Buggianese e Cinigiano (Grosseto), coinvolti dalla “razionalizzazione” degli stabilimenti - continua la nota congiunta di Cgil e Ugl - comunicata lo scorso 22 aprile, restiamo esterrefatti dalla mancanza di rispetto verso le lavoratrici e i lavoratori, la Regione e Comuni presenti al tavolo. Nell’attesa che il Mise si esprima e convochi quanto prima un tavolo di crisi nazionale, riteniamo comunque il tavolo regionale un pilastro fondamentale per garantire la tutela dell’occupazione e il rilancio del sito. Apprezziamo la volontà della Regione di continuare per il percorso condiviso e il sostegno dato ancora volta alla necessità di un tavolo nazionale, anche prendendo contatti diretti con la Regione Calabria. Chiediamo con forza all’azienda di tornare sui suoi passi e rendersi effettivamente disponibile ad un confronto chiaro e trasparente a tutti i livelli che possa contribuire a disinnescare ogni rischio sociale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter