Altro
La richiesta

Pistoia: ALI Toscana incontra la sottosegretaria Bini

Tema portante del tavolo di discussione, la richiesta al Governo – da parte dei Comuni – che una quota del Next Generation EU venga assegnata direttamente ai Comuni italiani su progetti strategici e coerenti con le linee guida definite dall’esecutivo (investimenti green, sfida digitale, scuole, rigenerazione urbana, pari opportunità)

Pistoia: ALI Toscana incontra la sottosegretaria Bini
Altro Pistoia, 15 Maggio 2021 ore 11:16

Si è tenuto ieri, venerdì 14 maggio 2021, un incontro tra ALI Toscana e la Sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento, la Sen. Caterina Bini.
Al meeting – tenutosi in modalità streaming e organizzato dalle Autonomie Locali Italiane della Toscana – hanno preso parte, oltre al Presidente di ALI Toscana, Francesco Casini e alla Sottosegretaria Bini, i sindaci dell’ufficio presidenza regionale ALI.
Tema portante del tavolo di discussione, la richiesta al Governo – da parte dei Comuni – che una quota del Next Generation EU venga assegnata direttamente ai Comuni italiani su progetti strategici e coerenti con le linee guida definite dall’esecutivo (investimenti green, sfida digitale, scuole, rigenerazione urbana, pari opportunità).
Tra gli altri temi affrontati nel corso dell’incontro è emersa, come priorità, la messa in sicurezza degli istituti scolastici e l’impegno a lavorare, fin da oggi, per garantire una scuola in presenza e costante per tutto il prossimo anno scolastico. Per questo, oltre agli investimenti per il trasporto pubblico che dovranno essere confermati e garantiti, la richiesta dei Comuni si sofferma su uno screening di massa periodico con tamponi rapidi (di ultima generazione che leggono le varianti) e in collaborazione con Governo, Regioni e Comuni.
Nell’ambito di tutela dell’ambiente scolastico è stata anche richiesta un’attenzione specifica per la riorganizzazione degli spazi con particolare attenzione alla sicurezza sismica, all’efficientamento energetico e agli impianti di areazione, su cui saranno necessarie risorse ma anche procedure semplificate per poter procedere con i lavori già quest’estate.
Non sono mancati poi i passaggi sulla tutela delle responsabilità dei sindaci, enormi sotto i profili non solo amministrativi ma anche penali e contabili; rigenerazione urbana e nuovo sviluppo delle aree interne: l’importanza dello spazio rafforza l’esigenza di avere città sempre più green e apre al ripopolamento delle aree interne e dei piccoli centri. Per fare ciò occorre orientare una parte consistente del Recovery sulla mobilità sostenibile, sulle trasformazioni urbane, sulle bonifiche e le aree industriali dismesse. Ma anche: rafforzare i servizi per la prima infanzia, un asilo nido per ogni comunità e/o gruppo di comunità;

rafforzare la sanità territoriale; recuperare il patrimonio edilizio abbandonato nei paesi delle aree interne e montane attraverso una gestione semplificata del Bonus 110%.
Infine un passaggio sulla transizione ecologica e digitale, sulla richiesta di fondi per i borghi turistici ed è stato posto l’accento sulla semplificazione e lo snellimento delle procedure burocratiche e amministrative che devono essere alla base del rilancio del Paese: in particolare, i sindaci, hanno chiesto uno snellimento nelle procedure degli appalti pubblici e la richiesta di risorse per garantire la possibilità di assunzione del personale.
La Sottosegretaria Bini ha mostrato grande interesse e attenzione alle richieste dei sindaci, rilanciando la possibilità di un nuovo incontro e impegnandosi, in prima persona, a portare le richieste dei Comuni al Governo, cercando una linea d’azione comune: “Per la mia delega da Sottosegretaria, molto trasversale, ho la possibilità di interfacciarmi con i vari ministeri e portare avanti i provvedimenti più significativi. Ascoltare, oggi, le vostre richieste, è molto importante e mi metto fin d’ora a disposizione per raccogliere le vostre istanze, pronta a rivederci insieme sui singoli temi per definire strategie puntuali.”
Dal canto suo, il presidente di ALI Toscana e sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini, afferma: “I sindaci e gli amministratori di ALI Toscana hanno apprezzato molto la disponibilità e l’ascolto dimostrato dalla Sottosegretaria Caterina Bini. Stringere un rapporto forte e diretto tra governo centrale e territorio è fondamentale da sempre e ancor più strategico oggi, per lavorare in modo coeso per uscire dalla crisi e per dare risposte concrete alle nostre comunità, anche attraverso il percorso di attuazione del Recovery Plan. Le proposte che abbiamo presentato sono tutte di grande concretezza e rincuora davvero l’impegno dimostrato dalla sottosegretaria Bini, consapevoli di aver trovato in lei un interlocutore di governo autorevole e in grado di ben rappresentarci”.