Altro
La gara

Pavel Group al “Casentino”: Danesi-Sarti di nuovo al top

Bella prova della scuderia pistoiese

Pavel Group al “Casentino”: Danesi-Sarti di nuovo al top
Altro Montagna, 19 Luglio 2022 ore 09:24

Una gara calda e quanto mai tirata, la terza prova dell’IRC, in provincia di Arezzo, dove per il pilota di Marliana ha confermato essere uno dei piloti di riferimento nel proprio raggruppamento e nel Trofeo Peugeot.

Luigi Caneschi a podio in classe R3C, sfortunato Ristori, uscito di strada.

Una nuova soddisfazione, per Pavel Group, è arrivata nel Campionato IRC, nel contesto del 42. Rally del Casentino, penultimo atto del Campionato IRC, disputato il fine settimana appena passato. E’ stata decisamente di spessore, la prestazione di Emanuele Danesi, con Andrea Sarti alle note, i quali dopo aver finito al meglio le prime due gare stagionali del Trofeo Maremma e del “Taro” nella Categoria “Rally4” con la loro Peugeot 208 della Rally Sport Evolution, hanno proseguito il trend positivo che li ha consolidati ai vertici. Erano chiamati a dare conferma sulle strade della provincia aretina, rivelatasi gara molto difficile sia per il caldo asfissiante che per la qualità degli avversari al via, ed il risultato ha dato ragione, pur se con l’apprensione di una crisi di freni nella parte finale della terza prova speciale, un fattore che ha poi condizionato l’intero arco della gara. Sotto la bandiera a scacchi di Bibbiena, in una gara che il pilota di Marliana aveva disputato una sola volta (nel 2018), hanno firmato la quinta posizione di classe tra gli iscritti all’IRC e pure di trofeo Peugeot Rally Cup Pro, una doppia performance che consente all’equipaggio pistoiese di rimanere ai vertici in entrambe le classifiche, nel segno dunque di una continuità di prestazioni e di affidabilità del mezzo. “Siamo soddisfatti – ha dichiarato Danesi – avevo corso in Casentino soltanto una volta, nel 2018, peraltro anche ritirandomi, stavolta la posta in palio era molto alta, il livello di competitività degli avversari pure, non si dovevano fare errori. Abbiamo cercato di dare il massimo senza rischiare, abbiamo avuto problemi con un eccessivo surriscaldamento dei freni, ma sicuramente è colpa mia che li ho stressati troppo. Ad ogni modo possiamo dire che l’obiettivo è stato raggiunto!”. Al via a Bibbiena vi erano poi il veloce locale Luigi Caneschi, con alle note Massimo Bazzani, finito terzo di classe R3C in una gara dove palesando diversi errori ha sofferto l’adattamento alla Renault Clio R3, mentre Nicola Ristori con Alessio Pellegrini, si è fermato per uscita di strada nell’ultima prova speciale quando era quinto di classe.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter