A lavoro

L’edilizia in montagna prova a reagire al Covid-19

La “Cav. Ciatti Remo” all’opera grazie all’Ecobonus

L’edilizia in montagna prova a reagire al Covid-19
Altro Montagna, 27 Dicembre 2020 ore 14:00

L’Impresa di Costruzioni “Cav. Ciatti Remo s.n.c.”, con sede a Maresca, è una delle più grandi della Montagna Pistoiese e sicuramente la più antica ancora in attività. Affonda le proprie radici nel ‘800. Ci sono al riguardo testimonianze che lo attestano. La sua caratteristica peculiare è sempre stata la ricerca di metodi di lavoro innovativi, nuove e moderne attrezzature, nuovi materiali e tecnologie da impiegare. Notevoli gli spazi di cui dispone fra cui un magazzino a Maresca di 300 mq, uno a Campo Tizzoro di 900 mq, dotato di impianto fotovoltaico da 47 Kw, con piazzale di 1500 mq. Numerose sono le attrezzature: un camion con gru, quattro autocarri, due gru a torre, montacarichi, escavatore, mini escavatore, mini pala, muletto, ponteggi e attrezzture diverse per ogni esigenza edile. Ha 15 addetti. Dopo l’uscita del socio Gianni Giovannetti, nel 2017, ne sono soci Marco e Luca Buonomini, Rossella Filoni, Tania Papini. Nel settembre 2019 Luca e Marco Buonomini hanno festeggiato, i 30 anni di appartenenza quali soci all’impresa, con una grande festa presso l’Oasi Dynamo Camp di Limestre, nella magnifica Casa Luigi. Significative le parole pronunciate dai due fratelli Marco e Luca nel corso della cerimonia.

«Con questa impresa è passata una vita di lavoro accompagnato da tanti nostri dipendenti - hanno detto - ci siamo sempre attenuti a solidi valori: onestà, impegno, lavoro che ci sono stati trasmessi da chi ci ha preceduto, per questo li ringraziamo a partire dal nonno Gaudenzio Ciatti, figlio del fondatore Pietro Ciatti, nostro zio l’ingegnere Gian Piero Ciatti e suo fratello l’ingegner Mario Ciatti, che con le loro innovazioni hanno dato una svolta fondamentale all’impresa, loro padre Remo, i nostri genitori Renza e Aldo».

Ai soci chiediamo, come va il lavoro? «Abbiamo in corso diverse ristrutturazioni, non solo qui in Montagna, ma anche a Pistoia e Quarrata, ma il coronavirus ci frena». A proposito, il Covid-19 quali problemi  specifici ha portato alla vostra azienda? «Non pochi, davvero non pochi. Abbiamo avuto dipendenti in quarantena. Aziende nostre fornitrici con analoghi problemi quindi difficoltà nelle forniture e ancora problemi con le aziende che con noi collaborano. Abbiamo dovuto affrontare i problemi economici legati alla riduzione del lavoro, quindi dipendenti in cassa integrazione che abbiamo anticipato in attesa che giungesse quella loro spettante. Problemi, adempimenti aggiuntivi per rispettare le norme di sicurezza imposte dalla pandemia e naturalmente costi aggiuntivi». Una domanda che interessa molto il pubblico, a quale punto stanno i lavori del nuovo parcheggio della Coop a Maresca? «Stiamo lavorando alle fondazioni dei muri perimetrali e a quelle della tettoia. Il fondo della pavimentazione è pronto per essere asfaltato». A quando il termine dei lavori? «È difficile fare previsioni, il lavoro si svolge all’esterno e quindi è condizionato dal tempo meteorologico. Diciamo che tutto sommato siamo in fase avanzata».